Pubblicato il da Tiberio "Boss" Redaelli

Come faranno i giocatori a distinguere tra un sito di giochi d'azzardo legale ed uno illegale? Perchè le società che hanno investito nel gioco online regolamentato devono essere penalizzate? Perchè si è deciso di fare un regalo al gioco online illegale?


I centri trasmissione dati illegali (CDT) vengono sanati con una bella sanatoria (la seconda in due anni), le slot live hanno invaso ogni angolo della penisola (ad oggi se ne contano circa 450 mila) nei circoli di poker live si fanno tornei di tutte le cifre (in nero), il gioco online non autorizzato ha una quota di mercato ancora molto rilevante, ma attenzione con chi se la prendeno i nostri (abili?) politici per l'eccesso di gioco d'azzardo in Italia?


Con gli unici che da nove anni difendono il gioco online legale in Italia, agenzie stampa dedicate ai giochi, blog, forum, portali a tema e con tutte le società che hanno investito e creduto nel modello del gioco online legale in Italia, con la (folle)proposta di vietare la pubblicità del gioco d'azzardo in tv, sui giornali, e online.


Spazzare via chi in qualche modo ha creduto nel gioco legale forse per far tornare il gioco illegale? (visto che in Italia non esiste nessuna forma di illegalità...o semplicemente per fare un favore al gioco fisico (con 15 mila licenze), alle slot live (da anni sono ferme proposte per interventi come la tessera del giocatore e come ovvio nessun intervento per abolirle o quanto meno diminuirle), oppure per un pugno di voti in vista delle prossime elezioni politiche?


Diffondi sui social il nostro comunicatoE' ora di informare gli Italiani di come sono veramente i fatti, altro che ascoltate le tante "balle" che in questi giorni i nostri politici affermano per farsi belli in parlamento o suoi social network. Il divieto e' solo un favore alle slot live non c'entra nulla la prevenzione alla ludopatia (malattia assolutamente da non sottovalutate) ma non c'è un solo studio che possa quantificare i malati di gioco (mentre molti sugli alcolizzati!!! ma nessun politico si e' mai sognato di proporre il divieto della pubblicita' contro gli alcoolici...come mai????), ma abbiamo letto strumentalizzazioni su dati di uno studio realizzato qualche anno addietro e che vengono letti in maniera distorta da chi si propone come nuovo "paladino" della legalità e poi si scopre che neppure conosce le problematiche relative al gioco in Italia.


Mi viene poi da sorridere quando leggo che la proposta di abolire la pubblicità proviene da associazione che si battono contro il proliferare delle Slot Live e piuttosto che proporre di "bloccare" le slot, si battono esattemante per ottenere il risultato opposto, perchè tutti sanno che la pubblicità non serve alle slot live....ma serve solo alle società online e sfavorendo online si favorisce il gioco fisico e le slot live!


Gridare ai quattro venti con comunicati stampa dati falsi (solo per fine elettorale) offende tutti noi che lavoriamo da anni in questo settore e che ci siamo impegnati a sostenere il gioco online legale in Italia. La pubblicità non va  vietata, ma semplicemente regolamentata come in tutti gli stati Europei.


Lavori anche tu nel settore del gioco online, o vuoi sostenere la nostra iniziativa? diffondi il nostro articolo nel tuo blog, sui social e iniziamo a diffondere la realtà, basta con le tante falsità sul gioco online legale in Italia e sulla pubblicità.