Pubblicato il da Giuseppe "Pidduv" Messineo

L'Italia si conferma il secondo mercato del Gioco Online, in termini di dimensioni e introiti, anche grazie alla crescita dell'uso del mobile. Bene la spesa nel Poker in modalità Torneo, in aumento del 14%, mentre crolla il cash game.

 

Soltanto il Regno Unito, che ha registrato una spesa complessiva di circa 5,6 miliardi di euro, si piazza davanti all'Italia nel settore del Gioco Online. Il Bel Paese resta secondo, nel confronto con i principali paesi esteri regolamentati, con un mercato che però rappresenta soltanto un quarto di quello inglese nonostante la crescita del 6%.

Prosegue intanto, come si legge su Agimeg, l’espansione del mercato spagnolo che ha registrato una crescita del 31%, sfiorando il valore di 560 milioni di euro, grazie all’ingresso di nuovi operatori nel mercato, conquistati da un’offerta sempre più completa e attrattiva, con una dinamica simile a quanto avvenuto in Italia negli ultimi anni. Anche la Francia ha proseguito il suo trend di crescita con una crescita di circa il 18%, superando i 960 milioni di euro.

Ma torniamo all'Italia che nell'ultimo anno ha visto aumentare l'utilizzo del mobile! La spesa su questo particolare settore ha toccato quota 354 milioni di euro (+52% sul 2016) con una penetrazione sull’intero comparto online del 27%. Nel 2017 il numero di iniziative Real Money su Smartphone (391) e Tablet (157) è stato pari a 548, il +13% rispetto alle 487 dell’anno precedente.

Per il cash game il 17% delle giocate arriva da mobile mentre per i Tournament Games la quota sale al 33%.

Va ricordato che lo scorso anno la spesa nel Poker a Torneo, nel complesso, è cresciuta del 14% fino a 74,3 milioni di euro. In media si sono contati 214 mila giocatori attivi (+8% sul 2016), con 237 mila conti gioco (+9%). La spesa mensile si è attestata a 29 euro, il +5,5% rispetto ai 27 euro dell’anno precedente. Il 38% delle puntate prevede un buy-in compreso fra 2 e 10 euro, il 23% tra i 10 e i 30 euro e il 17% oltre i 50 euro.

Cresce l'utilizzo del mobile
Cresce l'utilizzo del mobile


Lo scorso anno il 36% delle giocate è andato nel poker a torneo tradizionale e il 64% nella modalità ‘Variable Jackpot Poker’ (rispetto al 52% del 2016). La spesa nel Poker a Torneo incide in media per circa il 90% tra tutti i tornei di Skill Games. La spesa nel Poker Cash nel 2017 ha registrato un calo del 5% attestandosi a 70 milioni di euro, nonostante il numero di giocatori attivi sia cresciuto in media dell’1% a 117 mila unità, con una media di 127 mila conti gioco (+1%).

Ogni giocatore ha speso 50 euro al mese, il -5% rispetto ai 53 euro mensili del 2016. Insieme, poker cash e poker a torneo nel 2017 hanno generato una spesa media mensile di 12 milioni di euro (circa 6 milioni a testa, per l’esattezza il 51% dal torneo e il 49% dal cash), contro gli 11,5 milioni dell’anno precedente.