Pubblicato il da Giuseppe "Pidduv" Messineo

E' stato un mese di settembre da dimenticare per il poker online italiano. Sono andati male, anzi malissimo, sia il cash game che i tornei. Ecco, nel dettaglio, come gli operatori si sono divisi il mercato...

 

In un mese 'horror' per il poker online, dove i dati della raccolta sono andati letteralmente in picchiata, PokerStars è riuscita comunque ad incrementare le sue quote di mercato sulla spesa nella modalità torneo. La percentuale è infatti salita al 66,7 con un incremento di quasi 2 punti percentuale rispetto al mese di agosto (64,85%).

Lontanissime le altre sale con Sisal Poker e Snaitech che, come si legge su Agimeg, seguono rispettivamente con 6,8% ed il 6,2%. Da segnalare la crescita, sempre rispetto ad agosto, di Lottomatica, Betpoint, Bwin e Betaland.

E la poker room con la picca rossa è sempre leader anche nel mercato sulla spesa del poker cash game. A settembre, nonostante l'operatore ha perso rispetto ad agosto scorso, si è confermata con oltre il 40% delle quote. Salgono invece Lottomatica, con il 7,3%, e Sks365 (Planetwin365) con il 6,7%. Da segnalare anche gli incrementi di Snaitech (6,1%), Betaland (2,5%), Stanleybet (1,8%) e Goldbet/Intralot (1,8%).

Ecco come si sono divisi il mercato a settembre i principali operatori:

Tornei - Top Ten

1. POKERSTARS - 66,73%
2. SISAL - 6,76%
3. SNAITECH - 6,21%
4. LOTTOMATICA - 5,67%
5. EUROBET - 3,77%
6. BGAME - 1,35%
7. BETPOINT - 1,19%
8. BWIN - 0,97%
9. BETALAND - 0,96%
10. GRUPPO VINCITU’ - 0,88%

Cash game - Top Ten

1. POKERSTARS - 40,42%
2. LOTTOMATICA - 7,32%
3. SKS365 - 6,72%
4. SISAL - 6,53%
5. SNAITECH - 6,14%
6. MULTIGIOCO - 3,86%
7. 888poker - 3,24%
8. EUROBET - 3,02%
9. MICROGAME - 2,70%
10. BETALAND - 2,48%

(*) Elaborazione Agimeg su dati Adm