Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Certo, chi non vorrebbe vincere il Main Event delle WSOP. Il sogno di ogni pokerista è quello di incassare il braccialetto più ambito dei campionato del mondo di poker di Las Vegas. Ma sappiate che per alcuni non ha portato tanto bene.


Johnny Moss fu il primo vincitore del Main Event delle WSOP. Era il lontano 1970. L’anno dopo vinse sempre lui e nel 1974 lo vinse per la terza volta. Di certo di lui non possiamo dire che la vittoria al Main gli abbia portato sfortuna, tuttavia, nella storia di questo torneo, c’è più di un vincitore che dopo il trionfo non ha avuto una carriera brillante.


Senza andare troppo in là con gli anni, nel 1990 il Main Event delle WSOP veniva vinto per la prima volta da un giocatore europeo, il britannico Mansout Matloubi. Una vittoria che gli permise di incassare un primo premio del valore di $895,000 dollari. Nel 1993 sfiorò anche la doppietta arrivando quarto per $120,000. Un giocatore senza dubbio capace, eppure, dopo questi due risultati, non è più riuscito a vincere cifre a sei cifre e in totale, dopo circa venti anni di carriera, ha vinto poco più di due milioni di dollari. Oggi (vedi Fedor Holz) c’è chi ha vinto molto di più in meno tempo.


Un caso simile, ma decisamente più recente, è quello di Jerry Yang, player amatoriale che nel 2007 riuscì contro ogni pronostico a diventare il nuovo campione del mondo di poker, incassando la bellezza di $8,250,000. Anche quest’ultimo, però, dopo quella vittoria, di successi a sei cifre non li ha più centrati. Anzi, quella vittoria è stato solo l’inizio della rovina per Jerry Yang. Nel 2008, a causa di alcuni consigli errati, non fu in gradi di pagare le tasse federali e si trovò così in debito per diverse centinaia di migliaia di dollari. Debito che forse tutt’ora non è ancora stato saldato dall’ex campione, che nel 2013 si è visto portar via il suo braccialetto del Main Event WSOP 2007, insieme ad altri oggetti, confiscato dallo United States Internal Revenue Service (il Fisco), che lo ha messo all’asta il giorno giovedì 4 aprile di tre anni fa.

Chris 'Jesus' FergusonE che dire di Chris ‘Jesus’ Ferguson? Nel 2000 vinse il Main per $1,500,000. Qualche anno più tardi, nel 2004, realizzò assieme ad altri giocatori Full Tilt Poker e solo sei anni più tardi scoppio il caso noto a tutti, il Black Friday, che coinvolse appunta anche l’ex campione del mondo. Ovviamente sparì dalle scene per giocare altre partite ai tavolo legali. Solo quest’anno è tornato a giocare, presentandosi alle WSOP 2016, dove non è stato accolto da tutti ben volentieri.


C’è infine chi come Peter Eastgate, dopo aver vinto il Main nel 2008, è entrato in una crisi esistenziale, tanto da decidere di abbandonare subito la vita da poker pro e cercare un nuovo scopo nella vita, dato che il successo con il poker l’ha già ottenuto. Oggi infatti gioca molto di rado, vive in Danimarca, dice di avere soldi per i prossimi 80 anni, ma di girare in bicicletta e di fare una vita normalissima, col pensiero fisso però di cercare un qualcosa da fare in questa sua vita, uno scopo prima che sia troppo anziano per farlo. Peter Eastgate ha anche venduto, come tanti altri giocatori, il suo braccialetto all’asta, vendendolo per oltre cento mila dollari, devoluti in beneficenza.