Pubblicato il da Tiberio "Boss" Redaelli

Il mese di marzo 2020 si è chiuso con un vero e proprio "boom" del poker nella sua versione online. I dati parlano di un forte aumento sia per i tornei che per il poker cash game, anche se va ricordato che sono ben lontani dai dati dal biennio d'oro del poker online (2009-2011). Ma per quanto tempo potrà durare questo ritorno al poker online?

La raccolta dei tornei di poker online, nel mese di marzo 2020 ha movimentato un netto di 172.5 milioni di euro, a fronte dei 78.4 milioni di euro giocati nel mese di febbraio del 2020. 

Le giocate negli MTT sono state 28,3 milioni mentre nel cash game sono state sviluppate ben 2,1 milioni di sessioni. Nel totale i player hanno vinto 156,4 milioni di euro nei tornei restituendone oltre 16 in spesa che, come al solito, comprende la quota spettante all'erario e il guadagno a sostegno della filiera delle room online.

Nel cash game hanno invece vinto un totale di 172,3 milioni euro con 9,9 milioni di spesa. Insomma numeri davvero niente male, soprattutto visto il recente passato, che certificano un'ottima crescita del 120% per i tornei e del 90% per il cash game.

Ma quali sono le principali cause che hanno contribuito alla crescita del poker online?

Le cause principali della crescita del poker online, secondo il mio punto di vista sono due. La prima deriva dallo stop del 95% delle scommesse sportive, ovvero con l'evolversi della pandemia dovuta al Corona Virus, la quasi totalità degli eventi sportivi è stata bloccata e questo ha di fatto chiuso il mercato dei pronostici sportivi e moltissimi scommettitori avendo tanto tempo libero a disposizione, visto anche la regolamentazione nazionali che invitano le persone a stare in casa, hanno spostato una parte del proprio budget destinato al gioco dalle scommesse al poker online.

La seconda causa del forte aumento della raccolta del poker online, deriva dalla chiusura dei circoli di poker live sparsi per tutta la penisola, e dallo stop a tutti i maggiori tornei di poker live sia nazionali che esteri. Anche in questo caso, tutti i poker players che ogni sera andavano ad affollare i club, non avendo più la possibilità di farlo, hanno scelto di giocare da casa a poker nella versione online.

Quanto durerà il nuovo "boom" del poker online?

Sicuramente il buon momento del poker online continuerà fino a quando non ripartiranno le scommesse sportive a pieno regime, ovvero con la ripartenza dei campionati nazionali di calcio e fino a quando non riapriranno i circoli di poker live. Ma ad oggi non mi azzarderei a dare delle date certe, tutto dipenderà da come evolverà la pandemia in Italia e nel resto del mondo.