Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

8 marzo, buon festa delle donne. Non potevamo esimerci dal fare un articolo tutto al femminile sulle giocatrici più vincenti nel mondo ma anche in Italia e con tanti video di repertorio per andare alla scoperta delle migliori giocatrici di poker.

 

Il fenomeno delle poker pro al femminile si è un pò arrestato negli ultimi anni, specialmente in Italia, ma nel belpaese abbiamo sempre potuto esprimere un numero basso a livello numerico, ma di altissima qualità a livello di gioco, con alcune poker pro femminili che hanno più volte dimostrato di potersela giocare con i migliori al mondo, senza il bisogno della ghettizzazione ai Ladies Event.

Nel mondo la giocatrice che risulta più nota e vincente è Jennifer Harman che è uno dei primi volti femminili del poker che abbiamo imparato a conoscere anche per via delle sue apparizioni alle prime stagioni di High Stakes Poker, in mezzo a mostri sacri come Phil Ivey e Gus Hansen. La Harman ha vinto anche 2 braccialetti WSOP, uno dei quali nel 2000 al 2-7 Lowball, una variante a cui non aveva mai giocato e su cui era stata istruita da Lederer appena pochi minuti prima dell'inizio del torneo.

Oltre 12 milioni in carriera li ha vinti anche Vanessa Selbst (compresi 3 braccialetti WSOP) che per anni è stata uno dei volti femminili del Team di Pokerstars, e certamente non l'unica. Tra loro citiamo per esempio Vanessa Rousso, un altra che abbiamo conosciuto anche grazie an grandi format televisivi, in particolare Poker After Dark e NBC Head Up, ma vanta anche un braccialetto WSOP e un 2° posto anche online al WCOOP main event del 2007. La Rousso è arrivata a scavalcare il mondo del poker fino alla partecipazione al Big Brother del 2015.

Anche Victoria Coren è stata un volto di PokerStars e ha vinto circa 10 milioni di dollari in carriera. Il miglior risultato della giocatrice inglese arrivò proprio al nostro EPT di San Remo nel 2014. Maria Ho ha accumulato oltre 4 milioni in carriera, ma non è facile conteggiare i suoi rendimenti ai tavoli cash game dove è sempre impegnata. Abbiamo parlato di lei anche pochi giorni fa approposito di cash game high stakes contro Garrett Adelstein:

Col nickname "Annette_15" fu come un fulmine a ciel sereno nei primi anni del boom del poker. Parliamo di Annette Obrestadt, giovane talento del poker online che uscì quasi dal nulla tenendo testa ai migliori del mondo su PokerStars e Full Tilt. Infine citiamo anche Liv Boeree, altra giocatrice passata dalle patch del team pro di Pokerstars, nota anche per la sua bellezza e per un passato da fotomodella, ma letale al tavolo con circa 4 milioni di dollari vinti.

Anche in Italia però abbiamo grandi giocatrici da mettere in campo. Carla Solinas può essere vista come la veterana e anche come la più vincente. La pro sarda, ex volto di GDpoker, ha un 2° posto al IPT Nova Gorica 2012 come miglior risultato che gli ha permesso di avvicinarsi ai 400K vinti in carriera. Tra i mostri sacri del poker al femminile c'è anche Tania Scremin, una delle prime ad affacciarsi con successo nel mondo del poker dei maschietti tanto che l'intervista di seguito è addirittura datata 2009:

Irene Baroni, arrivata dal gioco del bridge, si è da subito dimostrata una delle giocatrici più tecniche del panorama italiano, e lo potete notare anche nel video qui sotto, uno suo fantastico thinking process in una mano giocata contro Petruzzelli al EPT San Remo del 2011.

Protagonista di tante battaglie e di tanti tornei di poker live giocati nella Golden age del poker, è Giogia Tabet che ha fatto parte a sua volta di un team pro e che ha accumulato oltre 130K di vincite. Se non conoscete Giorgia ecco una vecchia intervista del 2012 quando chiuse al 2° posto del Mini IPT di Campione nel 2012, suo miglior risultato in carriera.

Ricordiamo bene anche il runner up di Cecilia Pescaglini al WPT di Malta 2012 che ha contribuito in grossa parte ai 250K vinti dalla giocatrice toscana. Altri nomi di brave giocatrici che abbiamo conosciuto in questi anni e che dobbiamo citare: Alessandra Cravero e Cecilia Cocchi che avevamo intervistato insieme allo stesso tavolo a Portorose:

Tra le giocatrici più note e vincenti ci sono anche Francesca Pacini, Luana Spadaro e pure Sanaz Fattahi che non è una giocatrice ma è stata per anni un volto importante del poker italiano, direttrice di sala nei tornei della Pagano Events, da IPT fino a EPT. Anche lei era finita in una delle nostre interviste spiegandoci il gioco da un punto di vista differente, appunto quella della direzione:

C'è infine Giada Fang, per anni volto del team pro di PokerStars, tornata alla ribalta nelle ultime settimane con la grande prova al Main event delle Winter Series, e anche con la collaborazione di una guida su come giocare i tornei PKO per cui ha seguito l'edizione italiana. Clicca qui per tutte le info su Giada Fang dall'archivio di PIW.