Pubblicato il

le bandierine e il pokerHendonMob e bandierine, puo' la carriera e la storia di un giocatore di poker live, essere valutata solo utilizzando questi  due parametri? Possono avere anche un segno di tipo statistico? Cerchiamo insieme di rispondere alle domande.





Sono tanti i giocatori che ad ogni torneo si presentano all'appello. Un Main Event di un torneo live, rimanendo in ambito italiano, ha solitamente un buy-in compreso tra un minimo di 550€ ed un massimo di 2,200€; ma mentre il resoconto spese finirebbe qui per un torneo online, per quanto concerne il live sono da aggiungere tutte le spese accessorie come hotel, pasti, uscite serali post-torneo, eccetera.


Grafico SharkScope

Un grafico non proprio lusinghiero su SharkScope


Frequentando l'ambiente del live, pur collateralmente visto il mio ruolo di blogger, può sorgere il desiderio di fare qualche "conto in tasca" ai vari player, cercare di capire quanti e quali fra di loro siano in attivo con il gioco e quanti, al contrario abbiano subito perdite, ingenti e non. Anche in questo caso per l'online sarebbe molto semplice e  basterebbe la consultazione di un sito come SharkScope.com; per il live le cose si complicano.


HendonMob

Una pagina di Hendon Mob


Il principale strumento di cui si abbia disponibilità per saziare questa a mio avviso legittima curiosità è The Hendon Mob; parlo di legittimità perché non ritengo questo tipo di controllo un mero fare i conti in tasca ad una persona, bensì un modo efficace per capire le effettive qualità di un giocatore. Ma il problema è un altro: in qualsiasi database online dedicato al gioco live viene tenuta traccia dei soli piazzamenti in attivo, ovvero, solo dei tornei terminati a premi.


Salone IPT

I tornei live: grandi eventi, ma a volte, molto dispendiosi


Andando quindi a spulciare i vari grafici si notano solo delle linee in salita ovviamente senza nessuna possibilità di risalire ad un vero e proprio bilancio della carriera del giocatore. Un dato dunque, che sul piano pratico non ha alcun significato tangibile. Se un giocatore prendesse parte ad ogni singolo torneo ovviamente avrebbe più piazzamenti e bandierine (più volte sentirete i giocatori live parlare dele bandierine in loro possesso, altro non sono che i piazzamenti catalogati su The Hendon Mob).


Grafico SharkScope

Per il gioco online abbiamo a disposizione molti parametri di valutazione...


Il problema aggiuntivo è questo: se pure noi avessimo una marea di bandierine, diciamo pure una per ogni torneo che abbiamo giocato, ma tutte quante testimoniassero dei piccoli piazzamenti all'inizio della lista ITM, ciascuno di quei tornei avrebbe comunque un bilancio passivo per il nostro portafoglio viste le spese collaterali al buy-in che consideravamo più sopra in questo stesso articolo. 


bandierine

...per il live, solo una pioggia di bandierine.


Per un calcolo serio e attendibile delle carriere dei giocatori bisognerà attendere la costruzione di un database che quantomeno cataloghi tutte le singole partecipazioni, non solamente gli ITM. Solo allora potremo capire chi è veramente un campione o chi si limita a massare il live riportando ovviamente un numero maggiore di bandierine.


E tu che ne pensi? Vieni a commentare questo ed altri articoli sul FORUM di PIW! Clicca qui!

scritto da Luca "ilFilosofo" Barbi