Pubblicato il

Picca EptSeconda tappa stagionale dell'European Poker Tour che ha visto la vittoria del britannico Toby Lewis. Vediamo come è cambiata la tappa portoghese giocata a Vilamoura, rispetto allo scorso anno e alla prima tappa di Tallin.



 

Sono stati in 384 gli iscritti a questa seconda tappa della settima stagione EPT che per la seconda volta, dopo l'esordio dell'anno scorso, si teneva a Vilamoura, nella regione portoghese dell'Algarve.


Incremento del field del 20% quindi, rispetto all'edizione del 2009 che vide partecipare 322 concorrenti, con la tappa schedata a novembre. 


Il fatto di giocare in una località marina nel pieno periodo estivo è stata un'idea vincente a quanto pare e quest'anno Vilamoura ha accolto molti più partecipanti.


Tutte le location della settima stagione EPT
Tutte le location della settima stagione EPT


Abbiamo infatti avuto la prima partecipazione ad una tappa EPT del Pro statunitense David Williams, da poco passato sotto l'effige di PokerStars.com.


Molte le partecipazioni illustri con player del calbiro di Antonio Esfandiari, Dario Minieri, Annette Obrestad, John Duthie.


A fare la parte del leone quest'anno è stata l'Inghilterra con ben tre giocatori al final table. Alla vittoria di Lewis han fatto da eco infatti il quarto posto di Sam Trickett ed il quinto di Teddy Sheringham.


Scalzato così il record del Portogallo che l'anno scorso piazzò 3 giocatori tra i primi 9 con Claudio Coelho al nono posto, Joao Silva al quinto e Antonio Matias vincitore.

E' inglese anche Carolyn Gray, prima e per il momento unica donna ad andare a premio in questa settima stagione EPT.


Luca Pagano
Luca Pagano, recordman di piazzamenti ITM all'EPT


Quest'anno per i player lusitani le cose non sono andate bene come nella scorsa stagione. Sono stati 8 su 56 gli ITM da parte dei giocatori di casa con il solo Sergio Coutinho al final table, primo degli esclusi in ottava posizione. Decisamente meglio nel 2009 quando furono sempre in 8 ma su 48 premiati.


Migliore invece la performance degli italiani. Sei italiani a premio, quattro nei primi 21, con Maisto (53rd), Pagano (52nd), Cecchi (21st), Leonzio (16th), Calia (13th) e Ascari (10th). Mentre nella scorsa edizione ci furono solo due italiani in the money con Marco Della Tommasina al 31st posto e ancora Nicolò Calia al 25th. 
Piccolo record per il nostro giocatore, unico player ad andare a premio in entrambi i tornei svolti a Vilamoura.


Doppio colpo italiano invece per quanto riguarda questa nuova stagione. Sono solo tre infatti i players capaci di andare a premio in entrambe le prime due tappe della settima stagione e due sono italiani: Nicolò Calia e Luca Pagano. A far loro compagnia il forte player finlandese Toni Ojala.




Roberto 'Ronnie Rosenthal' Sorrentino
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.