Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

filippo candioPartiamo da un punto di domanda, perche' dovrà pur esserci una spiegazione alla nuova tendenza di Full Tilt di voler ingaggiare, tra le proprie file, i campioni italiani. Ultimo arrivato Andrea Benelli. 




Facciamo un attimo un tuffo nel passato, quando la mania del Texas Hold’em in Italia non era ancora scoppiata, dove di Red Pros se ne contavano solamente due, Marco Traniello e il Pirata Max Pescatori. Loro erano gli unici pro italiani presenti nel roster del Team di Full Tilt, fino a qualche anno fa.


max pescatori

Max Pescatori ex Red Pro - ora Pro di GDpoker.it


Bisogna anche ricordare inoltre che entrambi in quel periodo vivevano da tempo nella capitale mondiale del gioco d’azzardo, cioè Las Vegas, e che questo gli ha aiutati a farsi conoscere alla grande Poker Room.com. Max, dopo aver lavorato come dealer per qualche tempo è passato dall’altra parte del tavolo ed ha iniziato a collezionare i suoi primi risultati importanti che, insieme ad un look unico nel suo genere grazie al quale è stato soprannominato Max “the Italian Pirate” Pescatori, gli hanno permesso di ottenere la sua prima sponsorizzazione (poi passerà ad essere pro di GD poker.it).


Marco Traniello, invece, ha imparato tutti i segreti del Texas Hold’em dalla sua attuale moglie Jennifer Harman, anche lei Pro del Team Full Tilt. Dunque, facendo due rapidi calcoli si più capire anche questo ingresso.


Tuttavia negli ultimi anni, soprattutto dopo il boom del poker online in Italia, Full Tilt poker piano piano ha aumentato in maniera considerevole il suo roster di Red Pro Italici nel suo Team. Siamo passati così da avere solamente due red pro italiani (tra l’altro residenti a Las Vegas da tempo) ad averne ben sei: Marco Traniello, Alessio Isaia, Daniele Mazzia, Bruno Stefanelli, Flavio Ferrari Zumbini di recente e Mario Adinoldi Full Tilt Friend.


flavio ferrari zumbini

Falvio Ferrari Zumbini penultimo Red Pro Italico in casa FT


Un considerevole cambio di marcia che ci lascia supporre che Full Tilt in tutto questo tempo non abbia mai snobbato il mercato italiano. Piuttosto sembra che stia aspettando che in Italia si faccia più chiarezza per quanto riguarda il poker online e sopratutto che finaolmente si parta con il lancio del poker cash.


E dunque non perde tempo Full Tilt, mettendo a segno un altro gran colpo di mercato, ingaggiando il nostro campione Italiano Filippo Candio, nonché prossimo “November Nine”.


Già durante le fasi finali del main event delle WSOP dello scorso Luglio, Full Tilt aveva tappezzato letteralmente il nostro campione di patch per sponsorizzare la sala durante le riprese del tavolo televisivo del main event e del futuro tavolo finale di Novembre.


Tuttavia questo semplice contratto di sponsorizzazione si è trasformato in qualcosa di più serio, ufficializzando l’acquisto del loro nuovo Red Pro Italico Filippo Candio ancor prima di sapere se, il nostro campione Sardo, riesca a portare a casa un ottimo risultato al Final Table del prossimo Novembre. Anche se, bisogna dire che anche arrivare nono a Novembre sarebbe un grandissimo risultato.


filippo candio red pro

Filippo Candio Nuovo Red Pro di Full Tilt


Tuttavia, l’ufficialità è stata resa nota in questi giorni sul sito di Full Tilt, dove è possibile vedere il nome di Filippo Candio tra le file dei Red Pro della poker room. Inoltre, stesso il giocatore Sardo, dalle pagine del suo Facebook ha confermato la cosa, informando i suoi fan che nei prossimi giorni arriverà anche il suo personalissimo AVATAR di Full Tilt. Ultimo acquisto e' stato Andrea Benelli che ha da poco ufficializzato il suo ingresso nel team di poker live delo colosso irlandere Full tilt poker.


Ora, ritornando alla domanda iniziale: Full Tilt .it sta per sbarcare in Italia? Beh d’istinto, guardando alla politica usata da Full Tilt con i players Italiani nell’ultimo periodo, la nostra riposta potrebbe essere SI!


Probabilmente siamo vicini all’evento e ci viene da dire che quindi a breve sarà disponibile anche giocare cash sulle poker room online .it, d’altronde questa specialità è un punto di forza di Full Tilt e questo era uno dei motivi principali per cui la sala non è ancora mai entrata nel mercato italiano.


ps vs ft

La rivalità continuerà anche in versione .it?


Pensiamo così che l’arrivo del cash online sia vicino e che Full Tilt stia aspettando solo questo per fare il suo ingresso trionfale sul mercato Italiano, altrimenti non si spiegherebbe un Team Italico così nutrito e competitivo. Che la battaglia tra i due colossi mondiali del poker online – PS e FT – continuerà anche sul nostro territorio?


Vieni sul nostro forum e commenta anche tu questa notizia, con gli altri 7000 utenti iscritti alla nostra community.


Scritto da Francesco Healy
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.