Pubblicato il da Giuseppe "Pidduv" Messineo

Sappiamo fin troppo bene che una delle cose che preferiscono fare i professional poker player, oltre a giocare a poker, è piazzare delle pazzesche ed improbabili scommesse. Sappiamo altrettanto bene che una delle cose che preferisce fare Antonio Esfandiari è...


Fare sesso, in maniera libertina con più ragazze possibili (non necessariamente in contemporanea). Mischiando sapientemente le due cose salta fuori l’ennesima folle prop bet. The Magician doveva stare un anno senza fare sesso. Ovviamente nel mondo delle cose reali Antonio Esfandiari non dura nemmeno tre giorni senza il suo passatempo preferito, ed anzi mi stupisco di come sia riuscito a resistere per qualche mese.

Il vincitore dei 18 e passa milioni di dollari del Big One For One Drop 2012 aveva scommesso con il miliardario appassionato di poker high stakes Bill Perkins 500 mila dollari che per un anno esatto non avrebbe fatto sesso. Suppongo che fossero consentite solo pratiche di autoerotismo, ma non ne son sicuro perchè nessuno ha pensato di mandarmi il pdf con le clausole della scommessa! Pensate un po’ che questa particolare gamblata aveva avuto inizio nella fredda Scandinavia.

Perkins ed Esfandiari si trovavano infatti a Stoccolma e, probabilmente in balia dell’alcool, avevano iniziato a fare scommesse prive di qualsivoglia significato logico. La prima prop Bill Perkinsbet dal valore di 25 mila dollari era che Antonio non doveva mangiare pane per un anno. Dopo dieci minuti Esfandiari si è accordato con Perkins per dargli 5 mila dollari e mangiare subito un pezzo di pane! Il panino più costoso del mondo! Nemmeno un quarto d’ora è resistito.

Allora Perkins da bravo miliardario qual è ci avrà riflettuto qualche minuto prima di proporgli una scommessa che sulla carta era ancora più facile da vincere. Niente sesso per un anno. Perkins avrà pensato: non è riuscito a stare senza pane per nemmeno 10 minuti, con una scommessa del genere è molto probabile che si faccia la hostess nei bagni dell’aereo mentre torniamo in America!

Antonio invece riesce a resistere per quasi tre mesi; conoscendo i suoi “facili costumi” resto stupito di quanto tempo ci abbia messo prima di capitolare. Ora mi chiedo solo una cosa: e se fosse stato fatto un raggiro nei confronti del povero Esfandiari? E’ ovvio che Bill Perkins era convinto di giocare al massimo contro un mono out ed invece dopo tre mesi Antonio era ancora li che resisteva stoico alle tentazioni del gentil sesso. Magari con la mano destra lievemente indolenzita, ma ancora intonso come da contratto di gara.

Ed allora, ma ripeto che è solo una mia ipostesi, Perkins spazientito noleggia una super escort (e a Las Vegas è facile come ordinare una pizza margherita a Casei Gerola) alla quale il buon Antonio non può proprio dir di no, perdendo così la sua “verginità annuale” e la bet contro Perkins. In quel caso, secondo voi, si potrebbe parlare di collusion tra Perkins e la escort invalidando di fatto la scommessa?


Chissà, interrotto il digiuno si saranno aperte le libagioni per Antonio...