Pubblicato il da Redazione

Si dice che i più quotati professionisti del mondo del poker abbiano delle case da sogno ed infatti molto spesso è proprio così! Lo sa bene Daniel Negreanu che in collaborazione con Pokerstars ha deciso di aprire le porte della sua villa di Las Vegas alle telecamere della picca rossa.


Oddio chiamarla semplicemente villa è una definizione decisamente riduttiva, ma si sa che quando in carriera hai vinto quasi 30 milioni di dollari (lordi) ed hai come sponsor la poker room numero uno al mondo tutto o quasi ti è concesso. A seguito di una recente ristrutturazione, dove Daniel chiedeva una villa in stile “Austin Powers”, il video parte con Daniel che si trova in una delle sue stanze preferite: quella dei videogiochi, che tra parentesi si trova in un open space insieme alla cucina. In primo piano Daniel e dietro di lui troneggiano un po’ di videogiochi, non console, ma dei veri e propri cabinati da sala giochi. Non che manchino le console, vista la sua collezione di circa ottomila videogiochi. Appoggiato su uno sgabello si intravede pure una borsetta da donna che non si sa bene a chi appartenga, ma forse è meglio non fare troppe domande….


La cucina la definirei estremamente performante, credo che nemmeno alcuni ristoranti possano disporre di una cucina simile, poi è da vedere l’uso che ne fa Danielino, non mi sembra decisamente il tipo che si diletta ai fornelli. L’inquadratura si sposta poi su un sobrio tavolo da pranzo con solo due sedie ed un divanetto di un improbabile colore verde con un lampadario azzurro da pugno in un occhio, segno che la priorità di Daniel Negreanu ed i suoi amici non sia quella che riguarda la ristorazione. In un angolo c’è la zona bar che se potesse parlare chissà quante storie avrebbe da dirci, compreso un spillatore di birra alla spina, accessorio indispensabile per ogni scapolo che si rispetti. L’inquadratura si chiude con il pezzo forte della sala: al centro c’è un lussuoso tavolo da poker personalizzato dove Kid Poker si diverte con i suoi amici. Inquietanti sedie di colore verde anche qui.


Spostandoci nella zona successiva si passa per la sua bacheca trofei con braccialetti WSOP e foto varie, compresa una foto con il presidente USA Barack Obama. Breve inquadratura sul cagnolino di Daniel, che sembrerebbe un chihuahua, ma non sono esperto in materia canina, per cui prendetelo con il beneficio del dubbio, per poi spostarsi sulla sala, dove tanto per non farsi mancare nulla c’è un professionale tavolo da biliardo, antica passione di Negreanu prima del poker. Breve stacco sul divano, dove si intravede una bionda (forse la proprietaria della borsetta di prima) che sembra ancora in pigiama, per arrivare al pezzo forte dell’intrattenimento domestico di Daniel: un mega televisore da più di 80 pollici. La TV è fissata ad una parete girevole, in modo che la si possa vedere anche dalla piscina esterna. Infatti che villa di Las Vegas sarebbe senza una piscina? Piscina tutto sommato sobria se paragonata al resto della casa, ma con la “chicca” di avere incorporati degli speaker per sentire la televisione anche a mollo.


Il tour si conclude con una visita al suo orto, curato personalmente dalla sua assistente. Da qualche anno Negreanu è infatti vegano convinto. Poi si vede un piccolo campo da golf dove Daniel si esercita quando non è impegnato in giro per il mondo.


Insomma, non sarà la reggia di Versailles, ma di sicuro non è un brutto posto dove passare le giornate!


Marco Zanini