Pubblicato il da Redazione

A volte ritornano, è proprio il caso di dirlo. Lo ha fatto Jerry Yang, lo ha fatto Jeamie Gold, lo ha fatto Peter Eastgate ed ora lo ha fatto pure Tom McEvoy. Stiamo parlando di un campione del mondo che mette in vendita su Ebay il braccialetto simbolo del poker.


Thomas McEvoy, nato a Grand Rapids in Michigan nel 1944, ha vinto il main event WSOP nel 1983; 108 iscritti per una prima moneta di 540mila dollari. Questa settimana è apparso un annuncio su Ebay dove veniva messo all’asta il suo più pregiato pezzo di storia con una base di partenza di 13.500 dollari, venduto poi a 15.000 dollari. La vendita comprende anche un ora di lezione di poker da parte dello stesso McEvoy che pur vivendo a Las Vegas si definisce ormai un poker pro in pensione.


Il 73enne pensionato vanta vincite totali per oltre 3 milioni di dollari e 4 braccialetti WSOP ottenuti tutti tra gli anni 80 e gli inizi del 90 ed una lista pressochè infinita di ITM, di cui l’ultimo ottenuto nella passata edizione delle WSOP. Ovviamente massimo riserbo sulla motivazione della vendita di un oggetto tanto prezioso, non solo dal punto di vista economico.


Inserito nella Poker Hall of Fame nel 2013, McEvoy è in buona compagnia in quanto nella vendita di braccialetti WSOP. In riferimento al solo main event WSOP prima di lui hanno venduto il prezioso bracciale Brad Daugherty nel 2010 (campione main WSOP 1991) Jamie Gold nel 2013 (campione main event 2006) Jerry Yang nel 2014 (campione del mondo 2007) ed il giovane danese Peter Eastgate vincitore del main nel 2008, il quale ha donato tutto l’incasso della vendita del braccialetto in beneficenza.

Doyle BrunsonRestando in tema di “vecchietti” del poker merita una menzione d’onore il grande vecchio per eccellenza: Doyle Brunson. Il texano è riuscito nella non semplice impresa di essere inserito in due “Hall of Fame” totalmente differenti. Non ho dati certi alla mano, ma credo si tratti di una specie di primato. Infatti nel 1988 è stato inserito nella Poker Hall of Fame e quest’anno verrà inserito nella Big Country Athletic Hall of Fame. Situazione davvero più unica che rara!


Il 10 volte braccialettato WSOP verrà inserito in questa speciale Hall of Fame dell’atletica giovanile per i suoi meriti sportivi ottenuti nel periodo universitario alla Hardin-Simmons University di Abilene in Texas (più o meno quando ancora i dinosauri popolavano la terra!) La notizia è stata resa pubblica dallo stesso Brunson attraverso twitter.


Il padrino del poker eccelleva non solo nella corsa su pista, ma anche nel basket. Infatti ad un certo punto della sua giovane età è stato in corsa per entrare nei Minneapolis Lakers in NBA, poi un brutto infortunio al ginocchio, accadutogli mentre faceva il manovale in una ditta edile, l’ha costretto ad abbandonare per sempre la carriera sportiva e da li si è dato al poker con i risultati che tutti conosciamo. La cerimonia di premiazione si svolgerà il primo maggio 2017 in Texas, quasi sicuramente senza lo stesso Doyle, che a causa di problemi fisici limita al minimo i suoi spostamenti, anche se ha già assicurato il suo intervento attraverso un collegamento video.

Marco Zanini