Pubblicato il da Tiberio "Boss" Redaelli

Una delle cose principali da imparare subito quando ci si avvicina al gioco del poker sono senza dubbio le percentuali, ovvero le possibilità di vittoria che abbiamo con una determinata mano. Ma nella vita reale siamo anche in quel caso capaci di riconoscerle?

Un bravo pokerista sa quando si trova potenzialmente in vantaggio o pure in svantaggio nei confronti di un avversario al tavolo. Ogni scontro di gioco si può ricondurre ad una semplificazione attraverso due percentuali, una per chi parte avanti e una per chi è dietro. Poi ovviamente c'è il caso del coin-flip che di fatto è come il lancio di una monetina... Proviamo ad applicare allora la nostra impostazione matematica fuori dai tavoli da poker. Ecco alcune tipiche situazioni complicate della 'real life'...

La coda in autostrada. Quando il traffico è bloccato, meglio restare sulla propria corsia o cambiarla sperando di guadagnare qualche metro in più? La legge di Murphy ci insegna che sbaglieremo sempre e comunque nel prendere una decisione... ma secondo noi qui invece siamo di fronte al più classico dei coin-flip. Facciamo 51% per l'altra fila, dai. Buona fortuna.

Il treno. Siamo leggermente in ritardo e dobbiamo prendere il treno. Vuoi vedere che proprio stavolta arriverà in orario per farci un dispetto? Beh questa situazione è abbastanza equilibrata, ma solitamente partiamo in leggero svantaggio. Diciamo che si tratta di un 60/40 per l'oppo (Trenitalia).

La ricorrenza. Riusciremo a ricordarci il prossimo anniversario/compleanno senza far infuriare la nostra partner? Dunque, se per caso la data da memorizzare coincide con un'altra molto importante per voi, allora forse sì. Se per esempio vi siete fidanzati nello stesso giorno in cui la vostra squadra del cuore ha vinto l'ultimo scudetto, sarà un gioco da ragazzi. Non tutti però sono così fortunati... Siamo di fronte ad un 80/20 a sfavore... Praticamente state andando a schiantarvi contro due assi.

Il parcheggio. Che speranze abbiamo di trovare posto per la nostra auto in pieno centro all'ora di punta? Beh, qua ci vuole proprio la sculata. Siamo al 2%, dobbiamo sperare nel miracolo e nel clamoroso scoppio. Pregate e invocate il mono-out.

La fetta biscottata. Citiamo ancora Murphy per il tipico caso della fetta biscottata, già spalmata o imburrata, che cade per terra. Qual è la probabilità che la fetta cada dalla parte senza marmellata, lasciandola dunque ancora intatta e mangiabile? In questo caso il saggio Murphy, ha ragione: 0%, siamo drawing dead.