Pubblicato il

A fine mese, la celeberrima serie tv CSI si occuperà di un caso riguardante un giocatore di poker. Ma il Texas Hold'em negli ultimi anni ha fatto un gran numero di comparsate nella fervida produzione di serial americani.


Fan di CSI e poker, cominciate pure a leccarvi i baffi: mercoledì 27 febbraio andrà in onda una puntata della squadra investigativa più famosa al mondo, dedicata alla risoluzione di un omicidio di un giocatore di poker. Non vi sveliamo nulla di più della trama, per non rovinarvi la sorpresa, ad eccezione dell'attore che vestirà i panni del player, cioè David Cassidy. Ma quella di CSI è solo l'ultima delle serie tv che ha deciso di parlare di Texas Hold'em e più in generale di poker.

Non ha avuto grande fortuna, né purtroppo grandi ascolti, ma Luck (nientemeno che con Dustin Hoffman tra i protagonisti) è una serie tv andata in onda la scorsa stagione e interamente legata al mondo del gambling. Corse dei cavalli, principalmente, ma uno dei personaggi principali era un amante del Texas Hold'em cash game, sebbene a onor del vero non fosse esattamente il prototipo del gran giocatore. La serie è stata cancellata ufficialmente per la morte di alcuni cavalli durante le riprese, sebbene in realtà si dice che la scelta sia dovuta proprio ai bassi ascolti.I protagonisti di Supernatural

Qualche anno fa, una serie tv che prometteva benissimo, ma che ben presto si è persa per strata, era Flash Forward. In una delle puntate (Playing Cards With Coyote) il poker assume un ruolo centrale, tanto che il fulcro è una sfida tra i due protagonisti, Simon e Lloyd. Anche Supernatural, per gli amanti delle serie soprannaturali, ha dedicato una puntata della quinta stagione al Texas Hold'em: in The Curious Case of Dean Winchester, i nostri eroi devono affrontare una sorta di demone che "vince" gli anni di vita delle sue vittime giocando a poker.

E qualche serie tv interamente dedicata al poker? Di esempi ce ne sarebbero, ma ahinoi di scarso successo. Tilt è andata in onda nel 2005 negli Stati Uniti, creata da Brian Koppelman e David Leinen (gli stessi di Rounders - Il giocatore), ma ha avuto una durata di soli 9 episodi. Whales, invece, non ha mai visto la luce: strombazzata come la nuova creatura di Matt Salsberg, la serie tv è sempre rimasta in cantiere. Così come Raising Blind, che si diceva dovesse essere prodotta da Vin Diesel e che invece sembra sparita dalla circolazione.

Chi ama il poker, tuttavia, non può non amare Las Vegas. A tal proposito vi consigliamo di reperire le puntate di una serie tv intitolata proprio Vegas, con protagonisti Dennis Quaid e Michael Chiklis. Il telefilm è ambientato negli anni '60, quando a Las Vegas comandavano i "mobster", cioè i mafiosi di Vincent Savino (Michael Chiklis), che qui dovranno vedersela con il rude ma buono sceriffo Lamb (Dennis Quaid). Nel cast anche Carrie-Ann Moss, indimenticabile Trinity in Matrix.