Pubblicato il

Nei tornei di poker live e nelle partite cash esistono regole che spesso si prestano all'interpretazione e che, in alcuni casi, sono addirittura oggetto di discussioni tra i player, il dealer e il floorman. Vediamo insieme alcuni esempi.


Se le regole del poker sono definite da tempo, lo stesso non si può dire per quanto riguarda i regolamenti dei tornei di poker live o delle partite cash. Sotto questo aspetto non c'è un'uniformità diffusa, tanto che può capitare che una regola vigente in un casinò sia anche molto diversa da quella di un'altra sala da gioco. Ma analizziamo alcune situazioni spesso discordanti, indicando quali sono le relative soluzioni più comuni.

1 - Scegliere del posto

In questo caso parliamo di una partita cash, dato che nei tornei i posti vengono sorteggiati. Logicamente, chi prima arriva ha la facoltà di decidere dove sedersi tra i posti ancora liberi. Ma cosa succede quando due o più giocatori si presentano al tavolo praticamente in contemporanea? Chi ha la precedenza sull'altro? La scelta del posto può fare la differenza tra una sessione vincente e una perdente, dunque è molto importante. Bene, in questo caso di solito ha precedenza il giocatore che si è segnato per primo nella waiting list.

2 - Determinare il bottone

Ancora poker cash game. Apre un nuovo tavolo e c'è da determinare quale giocatore inizierà dalla posizione di bottone. In questo caso, ciascuno dei giocatori che hanno preso posto (il tavolo potrebbe non essere pieno sin da subito) pesca una carta dal mazzo: il bottone andrà al giocatore che avrà la carta più alta nelle partite high e high-low, e al giocatore che avrà la carta più bassa nelle partite low. La carta più alta in assoluto è l'asso di picche, che batte tutti gli altri assi.L'asso di picche è la carta più alta

3 - Alzare i limiti al tavolo

Sempre nel poker cash game, supponiamo che qualche giocatore del vostro tavolo voglia alzare il livello dei bui, magari perché ha perso parecchio e vuole cercare di recuperare: come si decide se il livello può essere alzato? Prima di tutto, il casinò deve essere d'accordo (anche se di solito non si opporrà, anzi). Per il resto, i limiti rimarranno tali se due o più giocatori si dichiarano contrari.

4 - Coprire le carte con le mani

Questa regola vale tanto per le partite cash quanto per i tornei. Spesso capita di vedere un giocatore coprire le proprie carte private con le mani, rendendo difficile capire se tale giocatore è ancora attivo, cosa che può influenzare la strategia altrui. In questo caso, la regola ufficiale vuole che le carte debbano rimanere visibili in ogni momento e che non possano essere spostate oltre il limite del tavolo.