Pubblicato il

Come era prevedibile, si è rivelato un fake clamoroso il torneo WTA con 50 milioni di dollari in palio, annunciato per la fine di aprile. Il casinò di Sydney ha smentito tutto... Per quale motivo tale David Chen si sarà inventato l'evento?


Nel mondo del poker è sempre più difficile ditinguere le notizie sensazionali dalle bufale totali, perfino per i professionisti dell'informazione. C'è sempre chi ha voglia di scherzare o di farsi pubblicità in modi fantasiosi. Portali di tutto il mondo nei giorni scorso hanno riportato la notizia di un super evento programmato per il 30 aprile allo Star Hotel di Sydney, in Australia. Si parlava di un buy-in da 1.000.000$ e di una pazzesca formula Winner Take All. Il presunto organizzatore, tale David Chen, aveva perfino dichiarato di aver già arruolato 50 players da tutto il mondo...


La smentita ufficiale arriva dal casinò, che non ha assolutamente un torneo simile in programma per i prossimi mesi. Questo tanto declamato Royal Poker Challenge potrebbe essere quindi una pure invenzione del signor Chen... ammesso che la persona in questione esista! I vari portali erano scettici ma avevano deciso comunque di menzionare il relativo comunicato stampa diffuso da... non si sa chi.


Meglio dunque concentrarsi sugli eventi realmente esistenti, che comunque non sono da meno! Alle WSOP questa estate tornerà infatti il mitico Big One. Magarì non assegnerà 50 milioni al vincitore, ma scriverà sicuramente una nuova pagina della storia pokeristica... Occhi puntati anche su Macao, dove invece Guy Laliberte ha detto di voler organizzare un torneone da 2.000.000$ di buy-in!