Pubblicato il

Qui in Italia i Fantasy Sports sono abbena sbarcati mentre negli USA già si parla di rivedere la legalità di questo gioco. Secondo alcuni si creerebbe troppa confusione con le più classiche scommesse sportive. In arrivo un nuovo Black Friday?


Noi italiani abbiamo appena scoperto le potenzialità dei Daily Fantasy Sports e già ci tocca leggere notizie spiacevoli che mettono in discussione la loro legalità. Negli USA infatti, dove da tempo i DFS intrattengono ed arricchiscono tanti appassionati, in questi giorni si leggono brutte notizie che fanno temere ad alcuni un nuovo Black Friday, simile a quello che riguardò il poker online americano. In particolare è un congressman del New Jersey a sollevare delle obiezioni preoccupanti.


Il nome di questo politico è tutto un programma per noi italiani: Frank Pallone. Questo membro della House Energy and Commerce Committee ha richiesto un'udienza per discutere dei Fantasy Sports. Secondo lui si starebbe creando troppa confusione con il mercato delle scommesse sportive (delle quali è sostenitore) e con il gioco d'azzardo in generale. Quindi tale Pallone ritiene forse che i DFS siano un gioco di fortuna? Dovrebbe dare un'occhiata a tutto lo studio e le statistiche che ci sono dietro.


Frank Pallone

Per chi ancora non lo sapesse, i Fantasy Sports si basano su numerosi dati oggettivi che richiedono tempo e passione a chi vuole cimentarsi. In effetti però va detto che i DFS hanno due modalità di gioco: una è molto simile al nostro fantacalcio, l'altra invece ricorda da vicino le più classiche scommesse. Nella versione Pick'em infatti non ci sono quote ma si compete con gli avversari in una gara di pronostici.


Chiudiamo specificando che il caso sui Fantasy Sports è nato in seguito ad una imponente campagna pubblicitaria di un famoso sito americano durante la prima giornata della NFL. È giusto comunque fare chiarezza su un settore che sposta cifre milionarie, per tutelare il pubblico a casa e anche per controllare chi ci guadagna. come le società sportive.