Pubblicato il

Purtroppo il 2015 per il mondo del poker è stato un anno dove sono venuti a mancare diversi giocatori. Se ne sono andati Paul 'Eskimo' Clark, Chad 'lilholdem954' Batista, David 'DevilFish' Ulliot, Dick Van Patten e anche Sam Simon, creatore dei Simpson.


A fine anno è tempo di tirare le somme per tutto ciò che riguarda il nostro amato mondo del poker. Purtroppo tra i vari bilanci dobbiamo farne uno molto triste. L'anno 2015 verrà ricordato infatti anche per diverse morti che hanno colpito la sensibilità di tutti gli appassionati. Probabilmente la scomparsa che tutti ricordano meglio è quella dell'inglese David Ulliott, soprannominato DevilFish. Nello scorso mese di febbraio Dave si è visto diagnosticare un cancro al colon e nel mese di aprile si è dovuto arrendere alla brutta malattia. In seguito Ulliott è stato anche inserito tra i nominati della Poker Hall of Fame ma, un po' a sorpresa, non è stato eletto tra i due 'vincitori', per il disappunto della moglie. Ci restano comunque le sue citazioni memorabili.


Oltre a Ulliott sono scomparsi altri grandi e noti pokeristi. Sempre nel mese di aprile è morto a 67 anni il leggendario Paul 'Eskimo' Clark, che gli organizzatori delle WSOP hanno voluto poi omaggiare con un ricordo. Clark era stato un medico nella guerra del Vietnam, ha vinto tre volte il braccialetto delle World Serie ed è stato protagonista di incredibili aneddoti.


Chad Batista

Nel mese di agosto invece ci ha lasciato un giovane campione del poker online, morto a soli 35 anni. Chad Batista era noto a tutti con il nickname 'lilholdem954'. Un'emorragia cerebrale è stata fatale per lui che ha lottato a lungo contro la dipendenza alla droga.


Dick Van Patten è stato uno storico commentatore delle WSOP per ESPN negli anni '90. All'età di 86 anni si è spento il 23 giugno a causa di complicanze derivate dal diabete. Uno dei tre figli, Vince, ha seguito le orme del padre ed è commentatore insieme a MIke Sexton del WPT.


Tra i pokeristi scomparsi va annoverato anche Sam Simon, uno dei creatori dei Simpson, grande appassionato del gioco. Simon è morto l'8 marzo per un cancro. Giocava spesso in California ed è stato protagonista alle WSOP. È stato amico di tanti professionisti con i quali si misurava in partite private.


Ci sono ancora nomi da fare purtroppo. Il canadese Norman Overdijk è morto il 18 luglio in un tragico incidente a soli 54 anni. Walter Browne, campione americano di scacchi e anche di poker, è morto invece il 24 giugno a 66 anni. A tutti loro va il nostro ultimo ricordo, sperando in un 2016 con notizie un po' meno tristi.