Pubblicato il

Finalmente scopriamo chi è il social media manager di Dan Bilzerian. Si chiama Greg Baroth e a quanto pare è un genio del branding che si occupa anche dell'immagine del musicista Randy Jackson e dell'attore Verne Troyer, affetto da nanismo.


Forse a qualcuno di voi non interessano più di tante le moderne dinamiche social della rete. Se siete un minimo appassionati di comunicazione e marketing però, vi segnaliamo una interessante intervista che Observer ha fatto a Greg Baroth. Chi è questo Baroth? Semplicemente il social media manager di Dan Bilzerian e di molte altre celebrità americane. Dunque non è lo stesso Bilzerian a scrivere sui suoi social network?


Non possiamo saperlo con esattezza, ma di certo Bilzierian ai affida a qualcuno per gestire la sua immagine e questo qualcuno a Baroth. È considerato un 'media master' e ha lavorato, sempre dietro le quinte, per il sito internet Total Frat Move e per il musicista Randy JacksonTra i clienti di Baroth c'è anche l'attore nano Verne Troyer. Qui il cerchio si chiude in un certo senso, perché Troyer è stato insieme a Bilzerian il testimonial di una campagna pubblicitaria.


Bilzerian surfista

Ecco cosa racconta Baroth all'Observer riguardo alla sua storia personale: "Mi sono iscritto al college per diventare biologo marino ma poi ho capito che non avrei lavorato al SeaWorld e ho intrapreso altre strade. Ho iniziato a lavorare gratis nell'industria musicale e poi mi sono avvicinato ad alcune celebrità". Baroth parla così del su attuale lavoro: "È difficile raccontare tutto quello che faccio. Fondamentalmente comunque sono un digital media strategist o anche un consulente.


La gente pensa che io stia semplicemente su Twitter tutto il giorno ma non è così. Quando qualcuno mi chiede di aiutarli sui social media, in realtà vuole aiuto nel costruire un brand. Questo implica un mix di cose necessarie: social media, video, foto, contenuti, sviluppo del business, pubbliche relazioni. Di solito alla base c'è lo storytelling. Solitamente la gente con cui lavoro ha già agenti e managers che però non sono capaci di fare il mio lavoro".


Per concludere ecco cosa dice Baroth su personaggi come Dan Bilzerian: "La gente ama i personaggi controversi. Aiutano sicuramente a creare un engagement, anche se ad alcuni non piacciono. Se la strategia non funziona, puoi sempre provare con i gatti". In effetti anche il gatto di Bilzerian è diventato ormai una star!