Pubblicato il

Ipad pokerI detrattori benpensanti di sicuro non saranno d'accordo, ma le prospettive per un'estensione del campo d'azione del poker online sui dispositivi mobili come gli Ipad sono realistiche, tanto quanto desiderate dai videogiocatori.




Con l'uscita dell'iPad, l'ultimo costrutto made in Apple la strada verso tale obbiettivo è illuminata di nuova luce. Da un lato, uno strumento innovativo che per sua natura deve ancora trovare una chiara determinazione funzionale all'interno dell'universo tecnologico; dall'altro un'azienda come Apple che pur nella sua natura moralizzante sembra stia iniziando a cedere il passo di fronte alla sempre più crescente richiesta d'attenzione da parte delle poker room.


FullTilt su iPad

Un fotomontaggio: FullTilt Poker su iPad


È il caso ad esempio di Everest Poker che, da voci di corridoio, sembra aver già spedito al quartier generale Apple a Cupertino il suo applicativo per iOS, il sistema operativo di iPhone, iPad e iPod Touch. Certamente l'App sarà presente, in caso di approvazione, solamente sullo store di iTunes U.S.A., ma certamente sarebbe un tale esempio di apertura nelle politiche aziendali che non dovremmo attendere tanto per avere un corrispettivo portable per ogni client di poker in circolazione.


Iphone

Alcune App esistono già, ma permettono di giocare solo con Play Money


A ben vedere le prospettive di guadagno sarebbero ingenti per entrambe le parti coinvolte. Le case di gioco potrebbero incrementare il traffico non di poco e per Apple sarebbe semplice aumentare la vendita di dispositivi. Unica incognita ancora consistente sarebbero le barriere tecniche; basta infatti pensare al multitabling, nel quale oltre a giocare su più tavoli contemporaneamente (ostacolo facilmente superabile per via software dalle varie squadre di programmatori delle poker room), vengono spesso utilizzati programmi di supporto quali ad esempio hold'em manager o Table Ninja. 


WSOP App per iPhone

L'App delle WSOP per iPhone


Data l'architettura del sistema operativo iOS l'ipotesi di utilizzare tali software di supporto risulterebbe irrealizzabile, almeno nella versione attuale. Rimane dunque forte l'interrogativo sulla tipologia di utenza che una tale tecnologia potrebbe andare ad interessare. Per il momento la risposta sembra semplice quanto deludente, ovvero, solamente un giocatore occasionale potrebbe veramente trarre vantaggio da questa piccola rivoluzione del gioco online. Per tutti gli altri servirà certamente ancora qualche tempo per lasciar maturare e quindi perfezionare questa possibile nuova via dell'industria video ludica.


E tu giocheresti da un dispositivo portatile con soldi veri? Vieni a rispondere sul forum di PIW!

scritto Luca "ilFilosofo" Barbi