Pubblicato il

Andrew_Seidman

Il teorema di cui ci occupiamo quest'oggi prende il nome dal nickname del suo ideatore: Andrew Siedman in arte BalugaWhale. Vediamo in cosa consiste questo teorema e le sue implicazioni nel nostro modo di giocare!





Ecco il Teorema di Baluga:


«Di fronte ad un rilancio sul turn, la forza della vostra mano andrebbe decisamente rivalutata se avete soltanto una coppia.»

Anzitutto occorre capire un concetto che a prima vista può sembrare banale: per essere vincenti non dobbiamo assolutamente sottovalutare la gestione del nostro stack. E questo non significa solo riuscire a guadagnare il più possibile quando abbiamo il punto migliore tra le mani, ma anche perdere meno chip possibili quando siamo battuti.


Molto spesso i giocatori alle prime armi decidono per partito preso che la loro forte starting hand non possa essere battuta. Se per esempio spillano dal mazzo AK e trovano un asso al flop, in molti, potrebbero perdere fino all'ultima chip in quel particolare spot top pair top kicker.


top_pair_top_kicker

Alcune mani se mal giocate possono farci molto male


Cosa ci consiglia il teorema di Baluga? Ci spiegheremo meglio seguendo l'esempio fatto poco fa. Sui bui 50/100 con 6,000 di stack optiamo per un raise a 4x fino a 400 da MP con AK quadri. Il bottone ci chiama e dovremo giocare la mano fuori posizione. Scende il flop: Af - 3c - 8p. Ottimo, abbiamo top pair top kicker, ma non vogliamo certo concedere free card, quindi optiamo per un'insospettabile bet di 2/3 piatto che però viene chiamata dall'avversario. Al turn cade un 7p  che oltre ad aprire qualche improbabile progetto di scala mette sul board due picche per un progetto a colore. Noi vogliamo chiudere la mano e puntiamo di nuovo i 2/3 del piatto ma... inaspettatamente il nostro avversario rilancia la nostra puntata.


Rilancio al turn

È molto difficile affrontare bene la mano dopo aver subito un rilancio a turn


In questo caso è molto difficile fare una lettura corretta della mano avversaria a meno di non conoscerlo molto bene. Potrebbe avere una doppia coppia, un set, oppure potrebbe essere in draw, in bluff pieno o ancora non credere al nostro asso con una under pair. Cosa ci dice il Teorema di Baluga? Non consiglia di foldare a prescindere la propria mano, ma, nel caso in cui si voglia proseguire il cammino, di usare prudenza cominciando a prendere in considerazione il fatto che la nostra mano, la maggior parte delle volte, non sarà la mano migliore.


scritto da Luca 'ilFilosofo' Barbi