Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Cala il sipario sulle ISOP, i campionati italiani di poker, che si sono svolti al Perla Casino di Nova Gorica. C'era da assegnare il braccialetto più ambito, quello dei Main Event finito a Romano Ravaioli. Sono stati assegnati anche gli ultimi titoli ad Eugenio Cupellini nel 8-Max e a Marc Meden nello Short Stack.

 

Le ISOP si sono concluse e il campione italiano 2021 è Romano Ravaioli (foto pokerfactor.org) che arrivava al final table come 2° in chips, dietro ad Adam Kharman con cui ha acceso un lungo testa a testa che metteva in palio il braccialetto più ambito, quello del Main Event. La mano risolutiva è un A-10 per Ravaioli che trova A-K di Kharman ed è fortunato a trovare un 10 sul flop che lo consacra vincitore. Ravaioli succede a Fausto Tantillo come campione italiano.

Grande attesa per Alessio Isaia che però iniziava molto corto ed è stato il primo degli 8 al final tv table ad essere eliminato. Dopo di lui tocca a Simone Agnoletto e Thomas Perreca. Non va oltre il 5° posto un altro veterano, Carmelo Vasta, mentre al 4° posto si ferma Andrea Iocco che però è stato bravo a resistere dopo un inizio da short stack. Il grandino passo del podio va a Emanuele Onnis.

Oltre al Main Event sono stati aggiudicati gli ultimi 2 bracciali e titoli, come quello di Campionato Italiano 8-Max andato ad Eugenio Cupellini che ha battuto un Field di 35 iscritti. L'ultimissimo evento è stato invece quello Short Stack vinto da Marc Meden.

Campionato Italiano 8-Max
1° – Eugenio Cupellini €2.000
2° – Mahmud Sultan €1.650
3° – Vincenzo Dimartino €1.000
4° – Dejan Erceg €1.000
5° – Pietro Bolzanello €1.000

Campionato Italiano Short Stack
1° – Marc Meden €810
2° – Riku Petteri Alatalo €490
3° – Thomas Bianco €325

Guarda il video della mano finale e le dichiarazioni dei vincitori:

Al Perla il grande poker live torna tra pochi giorni visto che dal 16 settembre c'è la nuova edizione dello storico Tana delle Tigri, e noi di PIW saremo live in sala per raccontarvi con parole e immagini il torneo.