Pubblicato il

Dopo tante voci arriva l'ufficialità: gli scandinavi Viktor Blom e Gus Hansen non fanno più parte del team pro di FullTilt Poker, room che ha deciso evidentemente di tagliare i costi e di cambiare le proprie strategie commerciali.


Nella giornata di ieri sono rimbalzate in rete numerose voci sul presunto divorzio tra il danese Gus Hansen e Full Tilt, seguite immediatamente da quelle che riguardavano anche l'addio dello svedese Viktor Blom. Oggi il tutto viene confermato da una stringatissima dichiarazione di un dirigente di FT: "Possiamo confermare che la sponsorship di Viktor Blom e Gus Hansen è terminata. Auguriamo a Viktor e a Gus il meglio per il loro futuro". A quanto pare dunque si tratta semplicemente di una doppia scadenza di contratto, che comunque fa rumore per il carisma dei due personaggi in questione.


Come sempre capita in questi casi, la notizia è diventata di dominio pubblico inizialmente per alcuni piccoli dettagli. Sul sito di Hansen era sparito il logo di Full Tilt e poi sul sito della room erano sparite le foto di Hansen e Blom. Non serviva essere dei geni indovini per capire quello che stava succedendo a quel punto... Almeno quando in ballo ci sono dei super pro del poker internazionale, sarebbe bello avere qualche dichiarazione ufficiale in più, magari con maggiore tempestività... ma così non è successo.


Novità in Full Tilt

Questo 'doppio player out' ha rivelato un nuovo tipo di strategia commerciale da parte di Full Tilt, che già un anno fa aveva dato il benservito a Tom Dwan. Ovviamente alla base di tutto c'è la volonta di tagliare sui costi, ma anche l'obiettivo di strizzare l'occhio all'average player. La crisi si sente e non si può continuare a puntare tutto sui grandi professionisti, il mercato ha bisogno di attirare nuovi giocatori occasionali, la vera risorsa di ogni room. Non c'è davvero più spazio per sognare nel poker? Staremo a vedere se in futuro campioni del calibro di Blom e Hansen riusciranno ad accasarsi altrove...