Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Nei giorni scorsi si è parlato tanto di Poker Hall of Fame e non solo perché per il secondo anno consecutivo c’è Max Pescatori tra i dieci finalisti, ma per via delle polemiche nate sulla rete sulle dieci candidature. Il più polemico Negreanu.


Daniel Negreanu ore dopo aver letto i dieci nomi presenti nella lista dei finalisti per la Poker Hall of Fame, ha subito condiviso su twitter la sua opinione sui dieci candidati. Tra questi vi è ovviamente Max Pescatori, che secondo il player canadese non è meritevole di essere fra i candidati, specificando in maniera forse un po’ troppo superficiale il suo pensiero. Da qui è nata una piccola polemica con Max Pescatori, come potere leggere QUI.


E dopo Danielino anche sul sito ufficiale di Chris Moneymaker è apparso un post che parla dei dieci finalisti e anche qui si è contrari ad un possibile ingresso nella Poker Hall of Fame da parte del Pirata. Nel post viene specificato che “il pirata italiano è molto popolare nel suo paese natale, difficile però fare gran caso alla sua candidatura per la Poker Hall of Fame”.


“I candidati - continua l'analisi - vengono scelti tramite votazioni online aperte a tutti e la sua inclusione è probabilmente dovuta all’entusiasmo e al patriottismo degli italiani fan del poker più di qualsiasi altra cosa”. E' dire che anche lo stesso Chris Moneymaker non viene tanto preso in considerazione per un'eventuale ingresso nella Poker Hall fo Fame. Molti di loro vedono in lui solo colui che nel 2003, con la sua vittoria la main delle Wsop, provocò la scintialle del big bang del poker. Nulla più. Non a caso i suoi risultati parlano chiaro, da quella vittoria, in 13 anni, non è che abbia vinto poi così tanto. Un pensiero quest'ulitmo condiviso anche da Daniel Negreanu.


E tornando a parlare di Daniel Negreanu, che fa parte dei votanti che sceglieranno i due ingressi di quest’anno, ha ribadito in un suo ultimo podcast che non voterà Max Pescatori, ma non esclude di poterlo fare in futuro. Spiega che per il momento al Pirata manca ancora qualcosa per potersi meritare l’ingresso nella HOF e dice poi che dovrebbe essere già fiero di essere nella lista dei finalisti.


Vi ricordiamo ora i dieci finalisti, che sono: Chris Bjorin, Humberto Brenes, Todd Brunson, Eli Elezra, Bruno Fitoussi, Chris Moneymaker, Carlos Mortensen, Matt Savage, David ‘Devilfish’ Ulliott e Max Pescatori ovviamente.