Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Perché usare degli occhiali da sole, ben visibili, quando puoi usare delle lenti a contatto praticamente invisibili al tuo avversario? Chi sospetterebbe mai che sul dorso delle carte ci sia inchiostro visibile solo con determinate lenti a contatto?


In pratica a nessuno, o quasi. La storia che stiamo per riportarvi, riportata da mogaznews.com, arriva da un albergo di Dali, nella provincia di Yunnan (Cina). Qui in una stanza dell’hotel improvvisata a bisca clandestina, un uomo di nome Feng è stata truffato per oltre 81mila dollari di Hong Kong, circa 10 mila dollari statunitensi.


I bari avevano escogitato un tecnica davvero particolare, cioè quella di usare dell’inchiostro invisibile per segnare il dorso delle carte: inchiostro visibile solo con particolari lenti a contatto. In tal modo riuscivano a vedere non solo le carte dei propri compagni ma anche della vittima. In più durante le partite usavano dei segnali per comunicare ai propri complici l’azione da compiere.


Il 23 settembre scorso però la vittima ha pensato bene di denunciare tutto alla polizia: nonostante non avesse prove di alcuna truffa si suoi danni. Agli agenti ha solo riferito di aver perso in una maniera alquanto sospetta, dato che secondo lui perdere certi colpi era praticamente impossibile.


Gli agenti, nonostante la mancanza di prove, hanno creduto comunque all’uomo e hanno fatto un sopralluogo nell’hotel. Per gli agenti, bari o non bari, truffa o non truffa, la cosa principale era assicurarsi che lì c’è era davvero una bisca clandestina da smantellare subito.


Fatto irruzione hanno effettivamente trovato 30 mazzi di carte segnate e diverse lenti a contatto; un paio dei quattro uomini presenti nella stanza indossavano le famose lenti a contatto. Colti sul fatto hanno confessato, aggiungendo che l’uomo l’avevano contattato stesso loro con l’inganno: gli avevano detto che a Dalì avrebbe incontrato dei clienti molti importanti, interessati alla sua attività di pesticidi. L’uomo una volta giunto in albergo è stato poi invitato a giocare una partita che gli è costata 10mila dollari americani. Nell’operazione sono stati arrestati quattro uomini.