Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

La prima edizione della Global Poker League si è conclusa nella notte con la finalissima disputata fra i Montreal Nationals e i Berlin Bears. A vincere i primi, il team canadese capitanato da Marc-André Ladouceur, per sei partite a cinque.


Dopo quasi otto mesi, la prima edizione della Global Poker League è terminata. A vincere il team canadese Montreal Nationals, con a guida della franchigia Marc-André Ladouceur. Membri della squadra Mike McDonald, Jason Lavallee, Martin Jacobson, Xuan Liu, Pascal Lefrancois.


Un percorso netto quello centrato dai Montreal National, i quali hanno vinto il proprio girone nella prima parte di questa Global Poker League, approdando ai quarti di finale da primi della classe. La finalissima per loro è stata raggiunta battendo prima i San Francisco Rush e poi i Los Angeles Sunset. In finale si sono ritrovati poi di fronte i Berlin Bears. Vincono un premio di 100mila dollari.


I Berlin Bears, che per buona parte della regular season hanno condiviso gli ultimi posti in classifica con i nostri Rome Emperors, è solo grazie ad un colpo di coda nel finale che hanno raggiunto i quarti. A poche partite dalla fine erano infatti ultimi, poi hanno effettuato una rimonta lampo chiudendo nel girone addirittura come secondi.


Ai playoffs hanno battuto prima il team Hong Kong Stars e poi in semifinale i Moscow Wolverines. In finale, che si è giocato al meglio delle undici partite, hanno dato non poco filo da torcere al team canadese, arrendendosi solo all’ultimo heads-up, giocato da Brian Rast per i Berlin Bears e da Pascal Lefrancois per i Montreal Nationals. Il match si è dunque concluso per 6 a 5. Ma i complimenti vano comunque anche ai membri del team tedesco: Philipp Gruissem (Team Manager e non giocatore), Domick Nitsche, Brian Rast, Sorel Mizzi, Danile Cates, Jeff Gross e Bill Perkins.


Infine, un grazie anche al team di Max Pescatori, i Rome Emperors, composto da Walter Treccarichi, Mustapha Kanit, Dario Sammartino, Timothy Adams e Todd Bruson. Nonostante siano stati eliminati ad un passo dai playoffs, ci hanno regalato lo stesso grandi emozioni.