Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

E’ arrivata la sentenza definitiva contro Tavell Thomas, accusato di aver truffato innocenti per decine milioni di dollari. La condanna è arrivata giovedì scorso: il due volte vincitore delle WSOP Circuit dovrà passare 8 anni e 4 mesi in carcere.

 

Vi avevamo parlato di Tavell Thomas e della sua truffa nel pezzo “Poker e Risate: esattori della mala e sparatorie, non c'e mai fine al peggio”. Vi avevamo raccontato che il due volte campione delle WSOP Circuit, vincitore in carriera di oltre 500mila dollari live, rischiava fino a 40 anni di carcere per il reato di scam.

 

L’accusa nei confronti di Travell Thomas era dunque di truffa. In pratica quando era a capo della società di recupero crediti Four Star Resolution, ricorrendo il ruolo di presidente e amministrato delegato, il poker pro costringeva le vittime a pagare più del dovuto, attraverso minacce pesanti nei confronti dei debitori.

 

Secondo il procuratore newyorkese Preet Bharara, Thomas istruiva i suoi assistiti, indicando loro come dovevano spaventare le vittime, forzandole a pagare, anche il più del dovuto. Con tali azioni intimidatorie hanno raccolto dalle vittime circa 31 milioni di dollari.

 

Tavell Thomas, che all’inizio si era dichiarato estraneo ai fatti, e dopo si è dichiarato colpevole, è stato così condannato a 8 anni e 4 mesi, e dovrà restituire i 31 milioni. Possiamo dire che questo rappresenta per lui la fine della sua carriera da poker pro.

 

Sei pronto a giocare su Snai Poker? Ti aspetta un fantastico bonus di benvenuto del 300% fino a 1.050 euro. Ma non solo... deposita e gioca ed avrai a disposizione 5 euro in token per i Sit'n'Go Twister.