Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Secondo Daniel "jungleman12" Cates, Tom "durrrr” Dwan gli avrebbe pagato circa $700/$800K in penali per non aver completato la sfida, iniziata nel lontano 2010. Parliamo ovviamente dell’infinita “Durrrr Challenge”, che forse non avrà mai fine per davvero.


Intervistato all’interno di un podcast di Doug Polk, Daniel Cates ha aggiorna la comicità del poker sulla sfida online del secolo interrotta dopo appena 50mila mani. Secondo “jungleman12”, che al momento sarebbe in vantaggio sul suo avversario, vincendo 1,2milioni, Tom Dwan gli avrebbe ad oggi pagato circa 700/800mila dollari in penali per non aver completato la sfida.

I due iniziarono nel 2010 su Full Tilt, ma poi a causa del Black Friday dovettero interrompere. Ripresero per un breve periodo nel 2012, quando la Red Room fu riaperta, ma negli ultimi quattro anni Tom Dwan non si è mai fatto vivo per continuare e completare la “Durrrr Challenge”.

Questo avrebbe costretto Tom Dwan a pagare le penali sopra citate. Daniel Cates rivela oltre che è stato lo stesso “durrrr” a chiedergli di far conoscere la verità alla comunità mondiale del poker, perché infastidito da tutti quei commenti negativi che in questi anni lo hanno definito una persona poco corretta.

Ora, se finirà mai tale sfida, resta un mistero. Daniel Cates scommette che entro il 2018 sarà completata, ma non è escluso che Tom Dwan possa risolverla facendo un buy-out della scommessa. Tuttavia, comunque andrà a finire, ora sappiamo che Tom Dwan non è certo un giocatore disonesto, o è andato broke, come molti in questi anni hanno pensato.