Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Manca un solo mese alla fine del 2017 e la lotta per diventare il giocatore più vincete dell’anno, il paperone del 2017, si fa sempre più serrata. Dopo il Main delle WSOP Scott Blumstein s’era seduto lui sul trono del player più vincete, ma ora ha dovuto lasciare il posto.


La storia di Scott Blumstein la vorremmo vivere tutti noi appassionati di poker. Per anni, dal 2012 per l’esattezza, ha sempre giocato e vinto poche migliaia di dollari, e solo l’anno scorso, al Borgata Summer Poker Open di Atlantic City, era riuscito a vincere il suo primo premio a sei cifre. Prima di questo trionfo non aveva neanche mai vinto un premio oltre i dieci mila euro.

Poi, come tutti sappiamo, la svolta è arrivata al Main Event delle WSOP, dove ha trionfato e in un colpo solo si è ritrovato in cassa 8,150,000 dollari. Questo ovviamente gli ha permesso di balzare al primo posto della classifica dei giocatori più vincenti del 2017, primo fino a pochi giorni fa con un profit pari a 8,174,347 dollari.

Ora abbiamo infatti un altro re sul trono dei giocatori più vincenti del 2017 ed è Bryn Kenney, che grazie ad un terzo posto centrato di recente nell’evento High Roller 10K del WPT Five Diamond World Poker Classic, vinto per la cronaca dallo spagnolo Sergio Aido ($128,800), ha incassato 44,800 dollari, score che gli ha permesso così di raggiungere la cifra di 8,199,398 dollari nel 2017.

Oltre otto milioni incassati grazie ai 960mila dollari vinti al Poker Master, o agli otre 1,9 milioni incassati dal trionfo del Super High Roller 8-Max del PSC di Montecarlo, oppure i 300mila dollari messi in cassa da un altro evento Super High Roller, questa volta giocato all’Aria di Las Vegas. Non possiamo poi dimenticarci anche le vittorie centrate al PSC delle Bahamas, dove è salito due volte sul gradino più alto del podio incassando prima $969,075 e poi $392,876.

Fedor Holz
Fedor Holz

Un anno davvero stellare per Bryn Kenney, che merito a pieno questo primo posto nella classifica dei giocatori più vincenti del 2017, ma per mantenere il suo primato dovrà guardarsi le spalle, non certamente da Scott Blumstein, bensì dalla banda tedesca formata da Christoph Vogelsan ($7,665,247), Steffen Sontheimer ($6,933,816) e Fedor Holz ($6,312,687). Insomma, nulla è ancora deciso, soprattutto perché in questo mese oltre all’attesissimo PokerStars Championship di Praga, in queste ore è in corso il WPT Five Diamond World Poker Classic, che come abbiamo visto ha in programma diversi eventi High Roller con ricchi premi.

Ricordiamo che lo sorso anno fu proprio un tedesco a vincere la classifica Money List 2016, ovviamente fu l’anno di Fedor Holz, che chiuse il 2016 con uno score pari a 16,484,153 dollari.