Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Se sia o meno il giocatore di poker più forte al mondo lasciamo ad ognuno di voi decidere. Quello che non si può discutere invece sono i suoi risultati live, ben 36,5 milioni di dollari vinti in carriera, leader assoluto dell’All Time Money List.


Dalla sua prima bandierina datata 1997 ad oggi, sono ben 285 gli ITM messi a segno da Daniel Negreanu in ventenni di carriera. In pochi sono i giocatori a poter vantare un curriculum così lungo. Nel 1998 arrivò il suo primo braccialetto, il primo di quattro. Nel 2004 fu anche eletto Player of the Year alle WSOP.

Al grande pubblico però non è noto solo per i suoi successi nei maggiori eventi live, ma anche per le sue apparizioni in show di successo come il Poker After Dark o High Stakes Poker. Una popolarità che ha sfruttato aprendo un suo canale YouTube dove regolarmente pubblica video interessanti vlog sulla sua vita da Professional Poker Player.

E quindi, anche se non lo considerate il più forte, è senza dubbio il player più noto e seguito, nonché più ricco con i suoi 36,5 milioni vinti in carriera ai tavoli live (Erik Seidel è fermo a 33 milioni). Gli manca davvero poco per raggiugnere quindi il traguardo dei 40 milioni, appena 3,5 milioni, e se continuerà a giocare come in questi primi due mesi del 2018, sarà un traguardo che potrà raggiungere senza troppi problemi.

Daniel Negreanu alle WSOP
Daniel Negreanu in azione

Gli ITM nel 2018 per il pro canadese sono infatti già 8 e gli sono fruttati in totale $1,226,280. Danielino ha centrato due tavoli finali al PCA delle Bahamas, con un ottimo quarto posto messo a segno nel Super High Roller per un premio da 521mila dollari. Gli altri 5 ITM sono arrivati tutti nello US Poker Open di Las Vegas, con due terzi posto da 165mila dollari e 264mila dollari.

Se continuerà di questo passo non avrà problemi ha raggiungere due degli otto obiettivi che si è prefissato ad inizio anno: vincere almeno 2 milioni di dollari live e raggiungere i 40 milioni di dollari vinti in carriera. Per il primo obiettivo manca davvero poco, mentre per il secondo, mancano 3,5 milioni, non pochi, ma siamo solo all’inizio di questo 2018 e ci sono da giocare tanti altri eventi, in primis le WSOP.