Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Povero Phil Hellmuth, tanto vincente quanto scarso, almeno questo è il pensiero condiviso da tutti i più giovani high stakes player tedeschi. Ultimo a criticare il pro statunitense il giocatore Dominik Nitsche, di recente intervistato da Joe Ingram.


Chiamatelo pure l’Alessandro Cattelan del poker, perché da lui sono passati quasi tutti i più forti giocatori di poker del momento. Stiamo parlando ovviamente dello youtuber Joe Ingram, che di recente ha avuto ospite nella sua trasmissione online il player tedesco Dominik Nitsche.

Il Team Pro di 888poker nella chiacchierata con Joe Ingram ha espresso la sua opinione verso i suoi colleghi pokeristi, e nella sua lista dei giocatori scarsi, forse anche un po’ scontato, c’ha messo Phil Hellmuth. Quest’ultimo non sta proprio simpatico ai suoi colleghi tedeschi, che in più di un’occasione l’hanno preso di mira, e lo stesso ha fatto Dominik Nitsche.

Invitato a parlare di Phil Hellmuth, Dominik ha risposto: “Giudicarlo sarebbe come sparare sulla croce rossa. Il giocatore più scarso nel mondo High Roller, e per questo non vedo l’ora di incontrarlo presto nuovamente”. “Crede di sapere tutto e non cambia mai modo di giocare. La sua hand selection è terribile e ha un range c-bet super exploitabile, per non parlare del suo gioco shortstack, terrible. Spesso poi prova a costruire di se un’immagine nitty per poi sparare nel mezzo con aria fritta, sbagliando però le size, perché sono talmente basse che puoi chiamarlo con qualsiasi cosa”, ha poi infierito Dominik.

I pro tedeschi la pensano tutti allo stesso modo su Phil Hellmuth
I pro tedeschi la pensano tutti allo stesso modo su Phil Hellmuth

Opinione ben diversa è quella verso Erik Seidel, considerato un fenomeno da Dominik Nitsche: “Di lui ho rispetto, è in giro da molto tempo, anche se non posso considerarlo tra i Top 10 al mondo per quanto riguarda le partite High Roller. Non è a livello di noi tedeschi e credo che lui ne sia anche consapevole”. Modestia a parte, il tedesco continua dicendo di lui: “Tuttavia, gioca davvero bene, senza commettere errori ed è una persona umile. Di lui non ho memoria di errori nelle sue giocate”.

Di chi invece nutre un gran rispetto, Dominik Nitsche, è il player Isaac Haxton: “Un fenomeno, fortissimo. Lui si che lavoro duramente sul suo gioco”. Il tedesco non ha mai menzionato un solo player italiano, anzi, nel corso dell’intervista ha parlato degli spagnoli, che secondo lui stanno migliorando tanto.