Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Gus Hansen, dopo anni rimasto nell’ombra, forse ad osservare in che direzioni andava il movimento pokeristico, o forse semplicemente per mettere ordine nella sua vita, oggi il player danese è tornato di prepotenza nel mondo del Texas Hold’em, e no solo perché è tornato a giocare i più grandi eventi in circolazione.


A quanto pare Gus Hansen pare aver capito che la sua fama da giocatore da poker può essere sfruttata sui social, per raccontare ai suoi fan non solo le ormai noiose mani da poker lette e rilette, venite e risentite, ma soprattutto per mostrare loro la vita di un vero grinder.

Il suo profilo Instagram conta infatti oggi quasi 20mila followers, che lui intrattiene non solo parlando di poker, ma mostrando loro la sua vita di tutti i giorni. Di recente si è divertito infatti a dare consigli di cucina. In realtà il consiglio è uno solo, usare del buon peperoncino piccante:



Gus Hansen non si è nemmeno vergognato di mostrarsi totalmente ubriaco ai suoi fan, invitando loro a non bere e guidare, perché questi sono gli effetti di una persona totalmente ubriaca:



Infine, dalla sua casa a Montecarlo, Gus Hansen annuncia la sua presente all’EPT di Montecarlo partito ieri con il primo evento, un High Roller da 25K di buy-in dove  il sonoro Mustapha Kanit si è ben comportato nel Day 1, chiudendo non nel chipcount.