Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

La giocatrice di poker in pensione, Vanessa Selbst, non ci sta e attacca la nuova generazione di giocatore high stakes, accusandoli di aver fatto diventare il poker un gioco noioso con la loro Game Theorical Option.


“Il mio unico rimpianto è che il poker è diventato so dannatamente notte da quando ho lasciato… coincidenza?”, è il post su Twitter scritto dalla campionessa americana e riportato dal sito highstakesdb. Vanessa Selbst aggiunge poi: “Dove sono finite le 4bet light preflop o sul flop? Era così divertente quando i range non erano polarizzati, ora se rilanci quando ha aria sembra quasi che sei costretto a fondare. E’ una brutta tendenza a mio avviso”.

Ovviamente al solito si è scatenata la polemica e in molti si sono scagliati contro la giocatrice, altri l’hanno difesa, come Phil Galfond, che esprime la sua solidarietà a Vanessa, che non perde tempo e invita il collega a fare squadra insieme per il prossimo Tag Team delle WSOP 2018.

C’è poi chi ironizza, come Matthew Waxman: “I 4betters non si sono fermati, sono andati rotti o stanno lavorando in finanza”. Una chiara frecciatina a Venessa, che quando annuncio il suo ritiro disse che sarebbe entrata nel mondo della finanza.

Justin Bonomo vince il SHR Bowl, Negreanu secondo
Justin Bonomo vince il SHR Bowl, Negreanu secondo

Olivier Busquet dice invece: “Semplicemente c’è un ristretto gruppo di persone che coma action nei grandi eventi e hanno una visione ristretta di ciò che possa assomigliare ad un gioco accettabile, dove la soglia per commettere errori è davvero bassissima”.

Intanto, giocatori come Justin Bonomo stanno ottenendo grandi risultati nel poker con la GTO, ed è quello che conta, vincere. Vedi Daniel Negrenau, un altro che si è concentrato sulla Game Theorical Option e non a caso nel Super High Roller Bowl ha vinto 3 milioni chiudendo al secondo posto dietro Bonomo.