Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Dopo due anni, con tanti alti e bassi, lunghe pause, Doug Polk ha finalmente completato la sfida Bankroll Challenge lanciata nel 2016, anno uni disse che sarebbe riuscito a trasformare $100 in $10.000. Ebbene la missione è stata completata.


Era l’agosto 2016 quando Doug Polk, all’inizio della sua carriera da youtuber, lanciò la Bankroll Challenge per il suo canale, dichiarato che sarebbe riuscito nell’impresa di trasformare $100 in $10.000, con l’obiettivo di dimostrare ai suoi followers che il poker giocato seguendo le “regole” è un gioco d’abilità.

Una sfida iniziata col piede decisamente giusto, facendo lievitare i suoi 100 dollari subito fino a 1.000 dollari in poco tempo. Soltanto che poi Doug Polk all’inizio del 2018 ha deciso di interrompere la sfida senza dare spiegazioni e per circa sei mesi non ha portato avanti la Bankroll Challenge.

Un assenza che subito il popolo della rete gli ha fatto notare, puntandogli il dito contro, accusandolo di non essere in grado di battere i micro stakes. A quel punto il player americano si è sentito ferito ed è tornato in azione, determinato a chiudere tale sfida nel minor tempo possibile.

Il 28 luglio ha ripreso così la sua corsa e dopo quasi un mese è riuscito a completare il suo obiettivo, postando il suo grafico su Twitter. Un’impresa chiusa grazie ad un'incredibile sessione di 11 ore giocata al NL 200 e NL 500, quando il suo bankroll era ancora di circa 3mila dollari.

“Siamo a $9.100, potrebbe essere la fine”, scriveva appena prima di sfondare il muro dei 10mila dollari grazie ad oltre 7mila dollari di profit vinti nella sua incredibile ultima sessione di gioco. Noi ora vi lasciamo ai suoi 10 momenti migliori della sfida postati da Doug Polk sul suo canale YouTube.