Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

 

Sapevamo già che Leonardo DiCaprio fosse un amante del gioco del poker, il suo nome d’altronde è stato fatto da Molly Bloom, la regina delle partite home games high stakes più ricche di Hollywood. Ora però il cantate Ronan Keating ci svela un’altra storia.


Delle riservate partite di Beverly Hills, dove in gioco entravano personaggi come Leonardo DiCapri, definito dalla stessa Molly Bloom “non un grosso gambler, si è detto ormai tutto. Partite dove bazzicavano personaggi noti come Matt Damon, Ben Affleck e Tobey Maguire. Partite raccontate nell’autobiografia scritta della Regina del Poker, poi diventata un film diretto da Aaron Sorkin.

Ora però è Ronan Keating, ex membro della boyband Boyzone, ha raccontare di un Leonardo DiCaprio giocatore di poker. La notizie è stata rivelata da news.com.au e parla di denaro prestato e mai restituito.

Il cantante intervistato da una radio locale australiana, ha raccontato che nel 2013 Leonardo DiCaprio era a Sydney per girare il film The Great Gatsby, e in un momento di pausa era andato a giocare a poker, o meglio voleva giocare: “Penso di avergli prestato un paio di centinaia di dollari per entrare in gioco, poi credo abbia vinto ma non mi ha mai restituito i soldi”.

Insomma, se beccate in giro in qualche casinò Leonardo DiCaprio, chiedetegli pure l’autografo, un selfie, ma se vi chiede dei soldi per giocare, sappiate che forse non li avrete mai indietro.