Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Lo Short Deck Poker pare sia nato intorno al 2014 in qualche live poker room asiatica, e a raccontare questa storia è stato il pro Dan Cates, noto come ‘jungleman’, che su Twitter ha svelato la nascita di questa nuova variante del classico Texas Hold’em a mazzo pieno.


Negli ultimi tempi lo Short Deck Poker, qualche anno fa giocato esclusivamente in Asia, sta prendendo piede anche nel resto del mondo, e sempre più sono i tornei giocati con un mazzo di carte francesi senza i 2, 3 ,4 e 5. Una modalità che molti pro apprezzano, come ad esempio Tom Dwan e Phil Ivey, che di partite Short Deck in quel di Macao ne hanno fatte tante.

Lo stesso Dan Cates è tra i pro ad essere passato all’azione nello Short Deck, anche se in un suo recente posto di inizio marzo, non sempre le cose pare gli sono girate bene, dato che in un suo Tweet parla di una sessione in cui ha perso 750K in meno di un’ora di gioco alle Triton Poker Series giocate a Jeju, Core del Sud.

Ovviamente lo Short Deck Poker è un gioco molto più frenetico, dato che sarai invogliato a giocare decisamente più mani con un mazzo ridotto, l’azione si fa molto più movimentata. Ovviamente ci si diverte ance di più al tavolo, e di certo non ci si annoia. Il problema però è che potresti perdere tutto e subito, se non sei molto attento, proprio come accaduto a ‘jungleman’.

Ad ogni modo Dan Cates pochi giorni dopo ha pubblicato un altro Tweet, dove regalava ai suoi fan quella che dovrebbe essere la storia della nascita dello Short Deck Poker. Ecco come tutto è nato secondo il pro statunitense: “Le origini dello Short Deck Poker: un ricco uomo d’affari cinese perse un bel po’ di soldi e andato su tutte le furie sfilò dal mazzo i 2, 3, 4 e 5. Tutti giocarono lo stesso, ed è così che nasce lo Short Deck Poker”.

Ad ogni modo, giocare a poker con un mazzo dal sette in poi, qui in Italia si è sempre fatto, e non solo partite di Draw Poker, ovvero con cinque carte in mano, ma anche varianti di teresina di ogni specie, ossia lo Stud Poker o il più comune Texas Hold'em.