Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Huckleberry 'Huck' Seed è il nuovo membro della Poker Hall of Fame delle World Series of Poker, il 51° membro. Huck ha staccato nettamente tutti nelle preferenze dei 31 Hall of Famer che lo hanno votato. Sul podio Savage e Scheinberg.

 

Huckleberry “Huck” Seed è il nuovo membro della Poker Hall of Fame. Entra in questo difficile 2020, meritandosi un grande numero di voti dai 31 Hall of Famer che potevano esprimere fino a dieci voti nella lista dei finalisti in qualsiasi modo desiderassero. In totale, sono state espresse 30 schede con un'astensione. Su un potenziale di 300 voti, il conteggio finale è stato il seguente:

Huckleberry Seed - 76 Voti
Matt Savage - 51 Voti
Isai Scheinberg - 45 Voti
Eli Elezra - 30 Voti
Antonio Esfandiari - 23 Voti
Lon McEachern e Norman Chad - 20 voti
Ted Forrest - 20 Voti
Mike Matusow - 17 Voti
Patrik Antonius - 15 Voti
Chris Ferguson - 3 Voti

Ok, ma chi è Huckleberry Seed? A 50 anni ha vinto il Main Event WSOP nel 1996 e vanta altri tre braccialetti World Series (uno a Pot Limit Omaha, due a Razz), e ha accumulato vincite in tornei live per quasi 8 milioni di dollari, tra cui il successo del 2010 al WSOP Tournament of Champions che però non metteva in palio l'ambito braccialetto. 3.6 milioni sono arrivati solo da tornei WSOP dove conta 53 ITM + 1 alle WSOPE.

Huckleberry “Huck” Seed ha ottenuto un trionfo anche nel $25.000 NBC Heads-Up Poker Championship 2009, evento di testa a testa che in quegli anni aveva una grande visibilità mediatica data da NBC. Dal 2005 al 2009 è stato l'unico ad andare sempre a premio in questo evento HU, prima del ko al primo turno, per mano di Eric Seidel nell'edizione 2010, proprio l'anno in cui anche Seidel entrò nella Hall of Fame. Per diverse stagioni è stato uno dei protagonisti più importanti anche del format TV “Poker After Dark“.

Anche Huck è famoso per la sua anima da gambler e scommettitore da Side bet folli come quando scommise 10.000$ con Phil Hellmuth e Konstantin Othmer che avrebbe galleggiato nell’oceano per 24 ore di seguito (alla fine fu convinto a rinunciare), o da grande amante del golf, quando piazzato scommesse anche a tre cifre su alcune imprese incredibili, inoltre è arrivato a scommettere di non radersi la barba per almeno un anno.

Queste le parole di Huck: “Sentendo la notizia che sarei stato entrato nella Poker Hall Of Fame quest’anno, ha ripensato alle prime volte in cui per giocare a poker entravo al Binion’s Horseshoe e prima di iniziare una sessione ammiravo tutti gli Hall of Famers sul muro – ha detto Seed – E’ una bella sensazione ritrovarsi con tutte le leggende del poker, che un tempo erano i miei idoli, e aver potuto competere contro loro nel corso degli anni. Grazie a tutti”.

Aggiorniamo l'intero elenco dei 59 membri della Poker Hall of Fame (in ordine alfabetico):

Tom Abdo '82
Crandell Addington '05
Bobby Baldwin '03
Billy Baxter '06
Lyle Berman '02
Joe Bernstein '83
Benny Binion '90
Jack Binion '05
Bill Boyd '81
Doyle Brunson '88
Todd Brunson '16
Johnny Chan '02
T.J. Cloutier '06
Nick Dandolos '79
Eric Drache '12
Barbara Enright '07
Mori Eskandani '18
Fred "Sarge" Ferris '89
Henry Green '86
T "Blondie" Forbes '80
Barry Greenstein '11
Jennifer Harman '15
Dan Harrington '10
Murph Harrold '84
Phil Hellmuth '07
John Hennigan '18
James Butler "Wild Bill" Hickok '79
Red Hodges '85
Edmond Hoyle '79
Phil Ivey '17
Linda Johnson '11
Berry Johnston '04
John Juanda '15
Jack Keller '93
Jack McClelland '14
Felton McCorquodale '79
Tom McEvoy '13
Chris Moneymaker '19
Roger Moore '97
Carlos Mortensen '16
Johnny Moss '79
Daniel Negreanu '14
Scotty Nguyen '13
David Oppenheim '10
Henry Orenstein '08
Walter "Puggy" Pearson '87
Julius Oral Popwell '96
Thomas Austin "Amarillo Slim" Preston '92
David "Chip" Reese '91
Brian "Sailor" Roberts '12
Seme "Huck" Huckleberry ‘20
Erik Seidel '10
Mike Sexton '09
Jack "Treetop" Straus '88
Duane "Dewey" Tomko '08
David "Devilfish" Ulliott '17
Stu "The Kid" Ungar '01
Red Winn '79
Sid Wyman '79