Pubblicato il

In data 27 febbraio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto definito "Milleproroghe". Decreto che contiene anche un pacchetto sui giochi con misure di sostegno per le sale Bingo e che prolunga al 30 giugno la gara per le concessioni per i giochi live.


Dopo l'approvo delle Camere del disegno di legge definito decreto "Milleproroghe", c'è stato, in data 27 febbraio, la pubblicazione dello stesso sulla Gazzetta Ufficiale, atto che definisce nei tempi legali, l'istituzione a legge del decreto.


Il testo del decreto comprende, tra le tante misure di accorgimento previste, la proroga della tassazione ridotta per le sale Bingo, prolungando il regime fiscale agevolato fino a tutto il 2012, e lo slittamento al 30 giugno delle gare per mille concessioni per il poker live e sette mila punti scommesse. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il testo diventa così legge e le misure previste sono così effettive.


Ufficiale il rinvio allo scadere del primo semestre dell'anno in corso, quindi, il bando di gara per il poker live. Tutto ciò porterebbe a vedere le tanto sopsirate sale di poker live, che andrebbero a sostituire gli ormai illegali circoli, non prima del secondo trimestre del 2012. Auspicabile quindi una possibile inaugurazione del poker live italiano per il prossimo settembre 2012. Anche se queste sono solo ipotesi non ancora suffragate dalla concretezza dei fatti.


Approvato quindi anche l'emendamento che modifica, a partire dal mese prossimo, il termine di pagamento dell'imposta unica sulle scommesse che attualmente viene versata il mese successivo a quello di riferimento. Con il nuovo decreto solo l'imposta di competenza del mese di dicembre viene versata nell'esercizio successivo, analogamente a quanto avviene a legislazione vigente.