Pubblicato il

Al casinò Perla di Nova Gorica si sta svolgendo la settima tappa della terza stagione dell'IPT. Field ridotto al Day1A, ma di qualità con parecchi nomi di primissimo piano del poker nostrano. A Cristiano Guerra le cose però non sono andate molto bene. Ecco il suo racconto.


Il neo pro di Sisal Poker prende parte al Day1A dell'IPT di Nova Gorica, ma la fortuna, come spesso accade, gioca brutti scherzi: a volte ci lascia card dead per interi livelli; a volte le carte ce le manda, ma quando questo succede la dea bendata preferisce premiare, comunque, i nostri avversari. Ecco come Cristiano "Crisbus" Guerra riassume, su FaceBook, il suo torneo, fino all'eliminazione avvenuta al quarto livello di gioco del main event dell'Italian Poker Tour.
 

Ecco qui il riassunto del mio breve torneo Ipt Di Nova Gorica... Ci sono alcune volte che si esce dai tornei senza poter far nulla... nessuna carta da giocare, nessuno spot da sfruttare possono condannarci ad un'uscita prematura. Questo torneo invece è stato del tutto particolare... ho visto moltissime mani e hittato molti board ma sono comunque uscito al quarto livello :( A volte infatti non è importante vedere carte o hittare i board, ma l'importante è sperare che i tuoi avversari non hittino meglio di te e non abbiano coolers a favore :)
 

Il racconto di Cristiano Guerra continua con la narrazione di alcune mani che lo condannano all'eliminazione.
Voglio raccontarvi un pò di mani che mi sono successe per riassumervi il mio pur breve torneo!
Mi ritrovo con AKo da middle position e decido di raisare a 400 su bui 75/150 ricevendo un call da parte di un oppo. Flop KQ3 con 2quadri. Io betto 850 lui call. Turn 2 di cuori. Io bet 1200 lui raise 3000. A questo punto si può decidere anche di foldare in alcuni casi ma non avendo info specifiche sul mio avversario ho deciso di fare call. Al river scende un 10 di picche e dopo aver checkato il mio avversario betta 6000... dopo aver a lungo pensato foldo AK e lui mi gira QQ dicendomi nice fold
”.
 

Cristiano Guerra all'IPT di Nova GoricaSubito dopo una mano ancora più sfortunata, con Cristiano che trova una coppia d'assi, con l'avversario che mostra il set di ganci al river


In un'altra mano cutoff raise 325 il btn calla 325 io da SB alzo AA(picche/fiori) e decido di raisare fino a 1325. Il primo avversario folda e il bottone con circa 8000 di stack fa call. Io ho info sul mio avversario e so che è un'avversario abbastanza nitty. Il flop recita K83 tutto picche.Avendo AA con A di picche sono quasi sicuro di essere avanti e inoltre ho anche il flush draw nuts. Betto circa 1550 al flop e il mio avversario decide di fare call lasciandosi dietro circa 6000. Al turn 4 di quadri. Decido di checkare perchè spero che il mio avversario vada all in magari con un K e invece lui checka dietro. Al river esce un J di cuori. A questo punto tra le mani che il mio avversari può avere c'è sicuramente anche Kj ma anche KQ K10 o QQ/JJ e decido quindi di bettare 2500 per foldare eventualmente se decide di mandare all in. Invece il mio avversario dopo aver pensato un pò opta per il call girando JJ con J di picche :( ”.
 

Dopo una serie di peripezia, e di mani poco fortunate, per il pro di Sisal arriva l'eliminazione. Ecco la mano dell'out.
La mano che invece ha decretato la mia uscita dal torneo è stata la seguente:
dopo un raise da utg1 e un call in mP decido di completare da small blind con 44 e completa anche il bb. Flop Q47 tutto fiori. L'original raiser dopo il check mio e del bb fa 1000 e l'oppo in MP calla 1000 io decido di raisare 3650 rimanendo con 9000 dietro circa. L'original raiser decide così di andare all in e io decido di chiamare. Allo showdown il mio avversario si presenta con AT di fiori per colore nuts al flop. Purtroppo non si accoppia il board e così mi ritrovo player out
”.
 

Un torneo davvero sfortunato, durato appena 4 livelli, per il Cristiano Guerra che alla fine del suo racconto non può aggiungere altro se non “Speriamo andrà meglio alla prossima :)”. Un in bocca al lupo per anche da parte nostra.