Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

La vita di Francesco Montini, 40 anni, di Brindisi, è stata strappata via da un’auto pirata. Filippo Bianchini, 35 anni, soffriva invece da tempo di problemi respiratori ed è morto per complicanze sorte dopo un trapianto di polmoni. Entrambi avevano in comune la passione per il poker.


Francesco Montini, per gli amici Checco o Zio Franck, la sera del fatale indicente era a bordo della sua Bmw X3, con cui era andato a sbattere contro un guardrail sulla strada statale 379 Bari-Brindisi all’altezza dell’autodemolizioni Cannone. L’impatto l’aveva catapultato fuori dall’abitacolo ed in quel momento un’auto con targa straniera l’aveva investito, per poi fuggire.Inutile la corsa in ospedale.


Sull’accaduto indaga ora il pm Pierpaolo Montinaro. Da capire se la morte è sopraggiunta subito, poco dopo l’impatto con il guardrail, oppure al successivo investimento. Aveva solo 40 anni e i suoi amici su Facebook lo ricordano così:


“ovunque tu sarai ovunque io sarò ci sarà sempre quel legame che ci unisce.. manchi da togliere il respiro.. buonanotte angelo nostro guidaci anche da lassù come hai fatto quando eri in vita.. “ - “Ciao Checco,oggi Brindisi era tutta per te,tutti uniti per te...A quarant'anni si devono fare ancora troppe cose,evidentemente nel tuo destino c'era scritto questo... evidentemente qualcun altro aveva bisogno dei tuoi sorrisi” - “Due anni circa sono passati da quando ci siamo conosciuti e sfidati la prima volta a fasano , si perché noi due più che amici eravamo nemici Checco nemici... da allora abbiamo passato circa 3 giorni a settimana per quasi un anno sempre a darci battaglia al tavolo da poker per tutta la notte .Io ti rispettavo come giocatore e sopratutto come persona e sono sicuro che nutrivi lo stesso rispetto nei miei confronti ... sono due giorni che sono qui a pensare a quello che è successo e ogni volta che vedo le tue foto non riesco a crederci ho riascoltato decine di volte tutti gli audio che mi hai mandato su WhatsApp e ti ho inviato pure un messaggio stanotte che non hai ancora visualizzato e credo mai visualizzerai ....fai buon viaggio amico mio spero di rivederti presto”.

Francesco MontiniIl poker italiano piange inoltre anche per la scomparsa di Filippo Bianchini, poker player e maestro di tennis di Borgo San Lorenzo, Firenze. Da tempo soffriva di problemi respiratorio e di recente era andato a Siena per sottoporsi ad un delicato intervento di trapianto di polmoni. Intervento riuscito. Ma al risveglio, la complicanza fatale. I medici si sono accorti di un batterio che era presente nei polmoni. Hanno cercato in tutti i modi di debellarlo, ma anche altri organi sono stati interessati, i reni. Muore così all’età di 35 anni. 


Filippo era un ottimo maestro e giocatore di tennis, nonché abile poker player. Nel 2010 vinse la promozione online “WSOP for life”, cioè giocare il Main Event delle World Series fino al 2030. Solo un anno più tardi centrò invece un ottimo terzo posto al WPT giocato a Malta. Nel 2013 vinse invece il Main Event del E20livepoker - DSP Rewind di San Marino. Gli amici lo ricordano così su Facebook:


“Non ero al corrente della sua malattia, ........non trovo le parole.......non sò che dire......vuoto totale......in venti anni di attività in Borgo san Lorenzo ti ho visto crescere.....un ragazzo con la testa sulle spalle......ci mancherai Pippo.......mi mancherai......un abbraccio forte...... ....il tuo Amico Robertone” - “Maestro di tennis e maestro di vita ...Ciao Pippo...e mi raccomando continua a fare sempre tutto te!!” - “La vita ti porta a vivere emozioni belle e brutte. E ne siamo tutti consapevoli....!!!!oggi te ne sei andato via per sempre Filippo Bianchini hai lasciato un enorme vuoto!!!!! Non importa il tempo che passi con le persone per affezionarti.... ma vedere la generosità che hai dimostrato verso di esse fuori nella comune vita è dentro le sale dove per passione ci siamo conosciuti nel 2012 a Firenze!!!! Ci sono volute poche parole per capire il carisma e la personalità che avevi!!!!! Riposa in pace Pippo!!!!” - “Abbiamo fatto le scuole medie insieme , amici, oltre che compagni di classe, eri sempre sorridente, mi ricordo ancora la tua risata dopo tutti questi anni. Poi abbiamo preso ognuno la propria strada ma tutte le volte che ci incontravamo un sorriso e un saluto non mancavano... Sono rimasto a bocca aperta e ancora non mi sembra vero... Ciao Filippo Bianchini , avrò sempre il ricordo di te nel mio cuore…” - “In testa avrei tante parole,e come diresti tu ,in una testa come la mia ce ne starebbero tante di parole,a me piace ricordarti così,sempre sorridente,solare,con la battuta sempre pronta. Sei stato e resterai per tutti una persona speciale!!! Volevo solo dirti che ti ho sempre stimato e che ti ho voluto e ti vorrò sempre bene!!!”.


Tutta la redazione di PokerItaliaWeb porge le più sentite condoglianze alle famiglie Montini e Bianchini. Ciao ragazzi.