Pubblicato il da Giuseppe "Pidduv" Messineo

Abbiamo appena intervistato un altro regular del poker online italiano: Andrea 'MajinBejiita' Di Silvestre. Il 26enne di Ascoli, che vive a Macerata, ci ha raccontato del suo approccio al giochino e dei progetti futuri.


Ciao e benvenuto su PIW. Iniziamo con una piccola presentazione... chi è Andrea 'MajinBejiita' Di Silvestre?

Ciao Giuseppe, un saluto a tutti gli amici di PIW. Ho ormai quasi 26 anni (14 febbraio), vengo da Ascoli Piceno ma in questo momento sono a Macerata, in una sorta di grindhouse insieme ad un amico e ad altri due ragazzi che invece studiano. Abbiamo deciso quest'anno di fare una sorta di prova, in un posto a metá strada tra dove abita lui e dove invece vivo io, sperando che tutto vada bene.

Come ti sei avvicinato al mondo del poker online? Qual è la tua modalità di gioco preferita?

Mi sono avvicinato al giochino nell'estate del 2010, una volta finito il liceo. C'era un gruppo di amici che il venerdì sera si riuniva per fare tornei dal buy in di appena 5 euro, con una classifica e un montepremi finale raccogliendo una percentuale da ogni tappa. Da li ho iniziato a documentarmi, seguire il gioco in tv e soprattutto sui siti online.

Sono cresciuto cosi da autodidatta, senza chiedere mai aiuto a nessuno, ma solo confrontandomi di volta in volta con altri amici regular. La specialità che preferisco sono gli MTT, ma mi sono sempre piaciuti i sit'n'go 6 max e gli heads up hyper. Attualmente gioco anche gli spin ma la varianza è alta e si fatica a far profit. Sono per lo più adatti per chi ha poco tempo e vuole farsi una partitina per svago, con la possibilità seppur rara di fare un super shot.

Come hai chiuso l'anno? E che obiettivi ti proponi di raggiungere nel 2017?

Il mio 2016 è andato bene anche grazie al quinto posto nel Sunday Million di settembre. Comunque sono uno a cui non piace bruciare le tappe. Ho un percorso lento ma graduale a partire dal 2011, senza mai aver giocato fuori bankroll o fatto qualche nottata 'folle'. Pensa che sono diventato Supernova solo questo gennaio per la prima volta anche perché con gli MTT ho sempre preferito il focus alla massa!

Ovviamente, come per tutti i regular, il tuo profit è stato altamente condizionato dal momento non certo felice del poker online. Tu che idea ti sei della crisi? Ed a proposito, pensi che l'arrivo della liquidità condivisa con Francia, Spagna e Portogallo, possa dare nuova linfa a tutto il movimento?

Il poker é stato una miniera d'oro per una decina di anni, quando purtroppo neanche sapevo cosa fosse. Con il passare degli anni sono aumentati i regular ed i giocatori occasionali nonotante siano sempre presenti, sono evidentemente diminuiti. Credo che la liquidità condivisa non possa fare che bene, soprattutto per chi già fa di questo gioco il proprio lavoro. In più potrebbe essere uno stimolo importante e fondamentale per chi magari si era allontanato un po' per vari motivi, mi riferisco in particolare agli occasionali. Magari porterà nuova curiosità verso nuovi giocatori che potrebbero così cimentarsi nel giochino.
Andrea con alcuni amici in un momento di relax
Hai mai pensato di andare via dall'Italia, come molti tuoi colleghi, per giocare gli eventi del '.com'?

Guarda quello stiamo facendo adesso in realtà è una prova, poi se tutto dovesse andare bene abbiamo intenzione proprio di spostarci all'estero nei prossimi anni. Forse in Spagna, ma prima vorrei aspettare anche che si laurei la mia ragazza per decidere con lei!

E voglio chiudere con il chiederti di cosa pensi delle polemiche scoppiate tra alcuni regular che si accusavano a vicenda dell'uso di multiaccount. Qual è la tua opinione su questa brutta abitudine tutta italiana?

Purtroppo il multiaccount, finchè le room non riusciranno a prendere adeguate contromisure, sará inevitabile. PokerStars a riguardo é quella che meglio riesce a combatterlo, anche se a volte credo che facendo di tutta l'erba un fascio abbiano preso qualche abbaglio. Poi basta guardare il 'caso' Crobu per capire come il mondo del poker online sia lontano dall'essere pulito e leale. Per i soldi in molti sono pronti a tradite tutto e tutti.

Perfetto, grazie Andrea. Ciao e alla prossima

Grazie a te Giuseppe. Ciao!