Pubblicato il da Giuseppe "Pidduv" Messineo
Oramai non ci sono più dubbi, la liquidità condivisa internazionale si farà e probabilmente entro la fine dell'anno o al massimo l'inizio del 2018. La conferma è arrivata direttamente dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.
 
La liquidità condivisa diventerà una 'dolce' realtà anche se non in tempi brevissimi, come tutti si aspettavano. Purtroppo ci sono delle questione tecniche da risolvere e per questo si dovrà attendere la fine dell'anno o al massimo l'inizio del 2018. Ad affermarlo è Daria Petralia, responsabile dell'ufficio gioco online dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli:
 
"Entro l’estate provvederemo a tutti gli adempimenti di tipo amministrativo, ma saranno poi necessari almeno altri sei mesi affinchè si possa partire. Oltre all’Italia, la liquidità condivisa internazionale riguarderà anche Francia, Spagna e Portogallo, ma non la Gran Bretagna, che ha deciso di tagliarsi fuori dall’Europa".
 
Una buona notizia che spazza via le perplessità di chi ancora non credeva in un progetto sempre più delineato.
 
E del resto la strada sembra oramai tracciata, come si evince anche dall'intervista che la stessa responsabile ADM ha rilasciato ai colleghi di Agimeg:
 
"Stiamo lavorando sulla liquidità internazionale e sulla pubblicità sul web. In Europa si stanno sviluppando nuove regolamentazione del settore, ci si muove nella giusta direzione. Ma non solo... è in dirittura d’arrivo anche il bando di gara e mi aspetto almeno una decina di nuovi operatori".
Poker onlineInsomma è solo una questione di tempi, perché oramai tutti vogliono un mercato comune tra più paesi. Una soluzione che trova d'accordo anche l'Associate Director Italy di PokerStars Marco Trucco: "Il futuro è la liquidità internazionale. Il poker potrà essere il primo prodotto per testare questa modalità, speriamo l'Italia sia all'avanguardia come ha fatto in passato".
 
Sei pronto a giocare sul Sisal Poker? Ti aspetta un welcome bonus del 100% dell'importo della tua ricarica, fino ad un massimo di 1.000 euro, e 10 euro gratis se depositi almeno 50 euro.