Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

E’ senza dubbio il giocatore italiano più vincente alle WSOP e per lui parlano da soli già i suoi 4 braccialetti vinti fino ad oggi. E’ inoltre l’azzurro che ha collezionato più bandierine di tutti, ed è secondo solo a Filippo Candio nella Money List delle Series.


Filippo Candio grazie al quarto posto ottenuto al Main delle WSOP 2010, tutt’oggi resta il giocatore italiano che ha incassato di più dalle Series, più di tre milioni di dollari. Subito dopo c’è Max Pescatori con incassi per oltre due milioni di dollari. Tuttavia, il Pirata per raggiungere tale cifra ha dovuto piazzare ben 60 bandierine e vincere 4 braccialetti. Per costanza è decisamente lui il giocatore italiano più vincente alle WSOP.

Ma Max Pescatori possiede un altro primato, quello di essere senza dubbio il giocatore italiano di varianti più preparato. Non a caso in carriera alle WSOP, contando anche le Sereis giocate in Europa e gli eventi Circuit, su un totale di 65 ITM, ben 45 bandierine le ha conquistate nelle varianti, in cui facciamo rientrare anche gli eventi Limit Hold'em, escludendo dunque solo gli eventi No Limit Hold'em.

Non a caso 3 dei 4 braccialetti li ha vinti giocando le varianti: $2.500 Mixed Pot-Limit Hold'em, Pot Limit Omaha, $1.500 Razz, $10.000 Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better Championship. E non a caso agli inizia della sua carriera conosce prima il Seven Card Stud, e solo dopo passa al No Limit. Questo gli ha permesso di avere una conoscenza a 360° del gioco.

Max Pescatori agli inizi della sua carriera e una delle sue prime vittorie alle WSOP
Max Pescatori agli inizi della carriera, una delle prime vittorie alle WSOP

E nella classifica WSOP All Time money List Razz, non a caso, il nostro Max è al nono posto con vincite pari a 186mila dollari. In prima posizione abbiamo il grande Phil Hellmuth con più di 450mila dollari. Top 10 sfiorata per Max Pescatori anche nella classifica WSOP All Time Money List Stud Hi/Lo, dov’è tredicesimo in classifica per vincite pari a 292mila dollari. Qui al comando abbiamo invece Geroge Danzer (691mila dollari), mentre al secondo posto c’è l’italo-australiano Jeff Lisandro (512mila dollari). Nella classifica Omaha è 132esimo, ma comunque con guadagni pari a 247mila dollari.

E' dunque evidente se al momento è l’unico giocatore italiano ad aver vinto più di un braccialetto e tra i pochissimi al mondo ad averne vinti 4. Conoscere così bene le variati gli permette di giocare più tornei alle WSOP e non solo quelli No-Limit. Tuttavia, non fate l'errore di pensare che vincere un braccialetto Razz sia più facile perché i partecipanti sono minori. Ci saranno anche meno iscritti, ma di certo avranno tutti un'ottima preparazione, dunque sarà assai improbabile trovarsi allo stesso tavolo con un fish, cosa che invece può capitare molto spesso in un tavolo No-Limit. 

Concludiamo augurandoci che quest’anno il pro di Lottomatica possa entrare nel club dei ‘5’ o dei ‘6’, e un giorno magari raggiungere i nove braccialetti vinti da Johnny Moss, i 10 di Doyle Brunson e Phil Ivey, o magari superare i 14 braccialetti del re delle WSOP, mister Phil Hellmuth. Lo scopriremo a breve. Forza Italia e forza Max.