Sammartino-Kanit-Treccarichi

PokerStars creerà un nuovo Team Pro italiano? Chi potrebbe essere il candidato ideale a diventare Pro?

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

L’Italia del poker è rimasta senza un Team Pro PokerStars, l’ultimo suo membro, Luca Pagano, dopo ben 15 anni, ha detto addio anche lui. Il Team Italy è così completamente sparito. Ma se dovesse tornare, chi potrebbe essere il profilo giusto?


Il cambio al Vip System, l’introduzione dei ‘bauli’, l’entrata in mercati come il bet e il casinò, sono le ultime novità in casa PokerStars, che di recente ha deciso anche per lo smantellamento del Team Pro Italy. I primi a restare senza contratto sono stati Giada Fang, Pier Paolo Fabretti e Actarus5. Facevano parte del Team italiano online. Rimaneva patchato il solo Luca Pagano. Era inizio aprile.

Due mesi più tardi, e dopo aver preso parte al suo ultimo torneo da sponsorizzato, il PokerStars Championship di Sochi, anche Luca Pagano ha annunciato il suo addio alla poker room dalla Picca Rossa. Un divorzio avvenuto dopo ben 15 anni. E l’Italia è rimasta così senza un Team Pro.

Ma torneremo mai ad avere un Team Pro italiano in casa PokerStars? Se si, quale potrebbe essere il profilo giusto? Un nome su tutti è senza dubbio quello di Mustapha Kanit, oggi l’italiano più vincente di sempre, con oltre nove milioni di dollari vinti live. Il secondo candidato potrebbe essere Dario Sammartino. Il napoletano è al secondo posto nella classifica live All Time Money List Italy.

Chi meglio di loro due. Eppure, se PokerStars cercasse un profilo non solo vincente, ma anche attivo sui social, allora Kanit e Sammartino non sarebbero i profili ideali. Un profilo alla Daniel Negreanu, per farla breve, forse non l’abbiamo; uno che sappia essere vincente e social, insomma che si dia da fare con blog, vlog e quant’altro. Tuttavia, social o non social, senza dubbio entrambi meriterebbero una sponsorizzazione.

Altri? Dando una sguardo alle prime posizione dell’All Time Money List italiana, ad oggi forse solo Walter Treccarichi e Rocco Palumbo potrebbero essere due “papabili” nomi, in quanto vincenti al tavolo e sporadicamente attivi sui social.

Ovviamente il profilo ideale sarebbe Max Pescatori, da anni sulla cresta dell’onda, nonché forse il giocatore di poker italiano più conosciuto nel mondo, vincitore di ben quattro braccialetti WSOP. Il Pirata, diventato anche un video game in Prominence Poker, di recente si è dato anche alla ristorazione, e i suoi fan su Facebook e su Twitter non li abbandona quasi mai. C’è solo un problema, Max è legato a Lottomatica e non è assolutamente un amore in crisi.

Daniel Negreanu Team Pro PokerStars, Team Canada
Daniel Negreanu Team Pro PokerStars, Team Canada

Ora vi lasciamo con l’elenco di tutti i giocatori ancora con una sponsorizzazione con PokerStars, e i loro rispettivi paesi di provenienza  

Team USA
Chris Moneymaker - Jason Mercier - Jason Somerville - Vanessa Selbst - Barry Greenstein - Victor Ramdin - Randy Lew   

Team Regno Unito e Irlanda
Jake Cody - Liv Boeree  

Team Russia
Igor Kurganov - Mikhail Shalamov  

Team Polonia
Marcin Horecki  

Team Argentina
Leo Fernandez  

Team Olanda
Lex Veldhuis - Fatima Moreira De Melo  

Team Asia
Celina Lin  

Team Brasile
André Akkari - Felipe ‘Mojave’ Ramos  

Team Canada
Daniel Negreanu - Adrienne Rowsome  

Team Francia
Bertrand Grospellier  

Team India
Aditya Agarwal

Storie correlate

Pokerstars ti regala 15 euro con il tuo primo deposito!

WCOOP: Ivan Gabrieli 22esimo nell'evento #62, Rocco Palumbo 26esimo nel KO da $762.500 di montepremi

Poker online MTT: anto20685 si prende il Night on Stars Super KO Edition, Need for Speed a Marco D'Amico

WCOOP: l’italiano Tankanza vince l’evento #57-H ($230,740). Dario Sammartino 8° nell’evento #58-H vinto da Isildur1

Parliamo anche di:
Notizie correlate