Pubblicato il da Giuseppe "Pidduv" Messineo

Enrico Mosca è tornato a parlare di poker dal vivo, attraverso un post in cui ha affermato che questo è il momento giusto per creare qualcosa d'importante per il movimento. Per farlo però bisognerà puntare su qualità, lealtà e onestà. Noi lo abbiamo sentito per capire meglio il suo concetto...

 

Ecco il post appena pubblicato da Enrico Mosca sul suo account di Facebook: "Si fa un gran parlare di tornei... meglio i garantiti alti o le strutture importanti? Il poker resta un posto in cui tutto cambia velocemente, ma la spaccatura si sta allargando. Se si guarda a questo decennio le risposte ci sono... ora chi sarà più bravo a 'guidare' il mercato come sempre avrà i suoi frutti. Io ho un'idea chiara e sono convinto che ci sia una strada, anzi un'autostrada... vedremo chi la percorrerà. Ho sempre creduto che la qualità paga in tutti i campi, così come la lealtà e l'onestà!"

Un concetto interessante, che noi di PokerItaliaWeb abbiamo provato ad allargare contattando direttamente Enrico:

PIW: Ciao Enrico, bentornato su PIW. Allora, quando parli di spaccatura che si sta allargando a cosa ti riferisci?

Enrico: Ciapo Peppe. Il poker sportivo è nato con la spettacolarizzazione dell'evento, con la creazione e la consacrazione di diversi personaggi che sono poi, col tempo, diventavani esempi da seguire ed imitare, con tornei che avevano un buy in e strutture che esaltavano le qualità dei player più bravi. Ora con i tornei che vengono proposti, che garantiscono si i montepremi ma non la giocabiltà delle strutture, si è perso quel binomio che tanto bene aveva fato al poker dal vivo.

Se i buy in sono bassi, le spese alte ed i premi importanti sono solo per le prime 3 posizioni di un field oceanico, stai solo riempiendo i tavoli di occasionali che girano carte senza un futuro. Serve e subito una nuova formula per riportare il poker ai giocatori. Siamo arrivati allo spartiacque decisivo, tolto l'IPO, che mette d'accordo tutti, c'è una disaffezione al gioco e una crescita che si sta esaurendo.

Servono idee e gente con le palle! L'IPT piaceva per lo spettacolo, la struttura, il buy in importante e perché ti faceva sentire parte di qualcosa di unico, l'atmosfera era elettrica ...

Un momento dell'IPO
Un momento dell'IPO


PIW: Dici che c'è ancora spazio di manovra?

Enrico: Se si vuole recuperare credibilità e soprattutto giocatori veri, direi che questo è il momento giusto per creare qualcosa di nuovo e importante.