Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Ci vuole fortuna nel poker, dicono. La vittoria è affidata al caso, sostengono. Ma per fortuna che ci sono giocatori come Andrea ‘Andrewbull8’ Buonocore a smentire tutto. Giocatori che sono sempre lì a lottare per la vittoria, trovandola anche con una certa regolarità.


"Non sempre si può vincere… Bisogna saper perdere”, cantavano i The Rokes al Festival di Sanremo del 1967. E nel poker vincere sempre è effettivamente impossibile. La sconfitta bisogna accettarla, anche perché arrivare secondi non significa essere, come spesso si dice nell’ambiente sportivo, “il primo degli ultimi”. Nel poker arrivare secondi significa aver realizzato qualcosa di grandioso, come il recente runner-up al Main delle WSOPE di Rozvaodv, Gianluca Speranza, che avrà pure perso, ma incassando un premio a sei cifre.

Poi ovviamente ci sono quei giocatori con il vizietto della vittoria. Un nome a caso, Phil Hellmuth, che di vittorie se ne intende, sopratutto alle WSOP, avendo vinto negli anni 14 braccialetti. Passando all’online abbiamo altri esempi di giocatori sempre vincenti, con il britannico Chris Moorman, che ha perso il conto delle Triple Crown conquistate online.

Andrea Buonocore alle WSOP di Las Vegas
Andrea Buonocore alle WSOP di Las Vegas

In casa nostra abbiamo anche noi i nostri esempi di giocatori sempre vincenti, come Andrea ‘Andrewbull8’ Buonocore che quando gioca gli eventi COOP non sbaglia mai un colpo. Della sua vittoria al recente Main Event delle ICOOP, vi abbiamo già raccontato, così come vi abbiamo già ricordato del trionfo al Main delle SCOOP 2014.

Ma questi due trionfi non sono state ovviamente le uniche vittorie COOP di Andrea ‘Andrewbull88’ Buonocore. Per chi ha poca memoria, il player campano già quest’anno si era aggiudicato un titolo SCOOP, vincendo ad aprile un torneo 6-Max. E ancora, nel lontano 2012, vinceva un torneo TCOOP, sempre un evento 6-Max.

Peccato solo che live al momento non può vantare gli stessi successi, dato che in dieci anni da pro è riuscito solo a centrare 12 ITM Live per un totale guadagno di poco più di 26mila dollari. Ma ovviamente non giocando tanto quanto online, le vittorie nel live sono più complicate da centrare, ma siamo sicuri che il talento per salire sul tetto del mondo anche per quanto riguarda il gioco dal vivo non gli manca. Magari il prossimo anno, alle prossime WSOP, Andrea Buonocore ci stupirà.