Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Spesso i personaggi noti sono sempre in prima linea quando si tratta di aiutare il prossimo. Spesso le donazioni vengono fatte in silenzio, ma altre volte, come in questo caso, si viene a conoscenza di storie di beneficenza che meritano di essere raccontate.


Non è la prima volta che scopriamo quale gran cuore hanno i nostri pokeristi. Già l’anno scorso il pro romano Cristiano Guerra (foto sopra), dopo il terremoto che colpì Amatrice, si attivò subito per prestare aiuto. Ideò infatti una campagna di solidarietà a favore di Capricchia, piccola frazione del Comune di Amatrice colpita dal sisma.

Grazie a SOS Capricchia e al coinvolgimento di tanti altri pokeristi e non solo, furono raccolti fondi per acquistare diversi moduli abitativi. E oggi Cristiano Guerra lo ritroviamo di nuovo impegnato in una nuova iniziativa di solidarietà, assieme ai colleghi Lorenzo Sabato, Alessio Di Cesare e Raffaele Raffibiza Sorrentino.

I quattro pro azzurri hanno effettuato donazioni a favore del progetto "Inua Mama Project”, ideato dall’onlus giacomogiacomo.org. Un progetto che partirà a Gennaio 2018 e che prevede di aiutare 85 donne africane, dando loro la possibilità di effettuare un corso di un anno per migliorare le proprie capacità e così unirsi in piccole cooperative di lavoro, con un sistema di micro credito, iniziando in tal modo delle piccole attività imprenditoriali (es. sartoria, oggetti con perline).

(photo courtsey giacomogiacomo onlus)
(photo courtsey giacomogiacomo onlus)

Donne sole e con diversi figli a cui dare tutte le attenzioni possibili, ma che spesso, a causa di lavori saltuari, non riescono nemmeno a dare loro da mangiare, spesso nemmeno una volta al giorno.

Un applauso dunque bisogna fare ai nostri quattro pokeristi e alla onlus giacomogiacomo, che circa dieci anni fa iniziò la sua avventura aiutando il prete Giulio Albanese nel trovare i fondi per completare la costruzione di una scuola. Il primo di tanti progetti portati a termine e “Inua Mama Project” sarà il prossimo.