Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Un 40enne albanese si mantiene giocando a poker ma non potrà ottenere la cittadinanza italiana anche se vive ormai da 20 anni nel belpaese, ha la fedina penale immacolata e paga le tasse.

 

La notizia arriva da Trento dove un 40enne albanese con la fedina penale pulita non avrà la cittadinanza italiana perché è un poker player.

La storia è stata raccontata dal quotidiano locale L’Adige e secondo fonti locali avrebbe vinto dal 2014 oltre 110mila euro e nello specifico nel 2014 ha vinto 28 mila euro, 15 mila nel 2015, 21 mila nel 2016, 20 mila nel 2017, 21 mila euro nel 2018 e 17 mila euro nel 2019.

Il problema è l’assenza del riconoscimento della sua professione nel nostro Paese, quella del poker player che, per esempio negli USA, è rinosciuta.

Aggiungiamo che il player in questione paga le tasse regolarmente ma quando ha presentato la domanda per la cittadinanza italiana che è stata però respinta una prima volta perché non può dimostrare di poter mantenere la famiglia.