Andrian Moreno

WSOP 2017, The Little One for One Drop: braccialetto numero #74 ad Adrian Moreno. Giuseppe Pantaleo sesto!

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Con l’assegnazione anche del braccialetto numero #74 delle WSOP 2017, il The Little One for One Drop, resta in palio un solo gold bracelet, quello del Main Event, e purtroppo non sarà un azzurro a vincerlo. Un Italia che chiude dunque a zero titoli.


Dario Sammartino è stato purtroppo eliminato dal Main Event delle WSOP in 43esima posizione, colpa di un colpo sfortunato che l’ha condannato all’out.

Sarà dunque un altro anno senza titoli per l’Italia del poker, dato che anche qui al The Little One for One Drop, il migliori degli azzurri è stato Raffaele Tagliaferri, out nel corso del Day 3 in 43esima posizione, incassando un premio di consolazione di 11,572 euro.

Non ci restava che fare il tifo per Giuseppe Pantaleo, tedesco sì, ma di origini italiane. Ma neppure il tedesco è riuscito a far suo il braccialetto, venendo eliminato in sesta posizione vincendo un premio del valore di 101,041 dollari.

A vincere il The Little One for One Drop lo statunitense Adrian Moreno, che conquista il suo primo braccialetto in carriera incassando un primo premio del valore di $528,316. Primo ITM di sempre alle WSOP invece per il norvegese Martin Lesjoe, che vicne $326,314. Medaglia di bronzo per Matt Berkey che incassa $240,588.

Giuseppe Pantaleo (@WSOP)
Giuseppe Pantaleo (@WSOP)

Event #74: The Little One for One Drop - $1,000 +111 No-Limit Hold'em
1 Adrian Moreno $528,316
2 Martin Lesjoe $326,314
3 Matt Berkey $240,588
4 Jimmy Guerrero $178,764
5 Richard Dixon $133,868
6 Giuseppe Pantaleo $101,041
7 Ricardo Ramos $76,871
8 Samuel Vonkennel $58,953
9 Alexandros Papadopoulos $45,578

Storie correlate

Dan Bilzerian si racconta: “Una volta vinsi 12.8 milioni dollari giocando heads-up contro un miliardario”

Poker Master: Brian Rast in testa nell’evento da 100mila euro di buy-in. Daniel Negreanu terzo nel count!

Difendere il Big Blind, Doug Polk: “Nel cash game siate più conservativi, ma nei tornei spingete sull’acceleratore”

Parliamo anche di:
Notizie correlate