Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Le WSOP Europe non sono ancora iniziate ma c’è già tanta action nella location che ospiterà il prossimo campionato del mondo del poker versione europea. A Rozvadov sono infatti in corso gli event Circuit delle World Series, e l’Italia c’è.


Dal 28 settembre a Rozvadov si stanno disputando le WSOP Circuit, che termineranno il 18 ottobre, per poi fare spazio dal 19 ottobre al 10 novembre alle tanto attese World Series of Poker Europe. Insomma, dopo la caccia agli anelli delle Circuit, si va a caccia dei più ambiti braccialetti.

Saranno undici i braccialetti in palio e ovviamente faremo il tifo per l’Italia, sperando che dopo dieci anni dall’ultima vittoria azzurra alle WSOPE si torni ad esultare. L’ultimo azzurro a vincere un titolo alle WSOPE fu Dario Alioto, come già vi abbiamo raccontato qui.

Tuttavia, mentre si sogna di vincere un braccialetto, c’è già chi a Rozvadov ci sta regalando qualche soddisfazione, come il giovane Aris Theodoridis. Il player milanese dopo aver piazzato un ITM nell’evento Deepstack Open, out appena 31esimo, ha sfiorato la vittoria nell’evento Local Championship, uscendo solo al tavolo finale in settima posizione.

Meglio di lui ha fatto Antonio Turrisi, che si è messo in luce nell’evento #5, il No Limit Hold’em Championship Series. Anche lui è riuscito ad approdare al tavolo finale, ma come il suo connazionale Aris, gli è mancato quel pizzico di fortuna in più nel finale, uscendo ai piedi del podio, in quarta posizione.

Infine, segnaliamo anche la vittoria di Antonio Mura nell’evento Turbo Deppstack, che sul sito del King’s Casino indicano come italiano, ma che invece su hendonmob viene segnalato come francese.